Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Contagiati anche un compaesano e un 67enne di Dolo, in rianimazione a Padova

PRIMA VITTIMA DEL CORONA VIRUS IN VENETO: MORTO 78ENNE DI VO' EUGANEO

Era ricoverato all'ospedale di Schiavonia


VO EUGANEO - Prima vittima in Veneto per il corona virus. E' morto poco prima delle 23 di venerdì Adriano Trevisan, 78 anni, di Vo' Euganeo, nel padovano, muratore in pensione, padre di tre figli, tra cui un ex sindaco del comune. Era ricoverato da una decina di giorni all'ospedale di Schiavonia, sempre in provincia di Padova, per una precedente patologia e poi ha contratto il virus.
Contagiato anche un 67enne, sempre di Vo' Euganeo: ora si trova nel reparto malattie infettive dell'ospedale di Padova, le sue condizioni, secondo gli ultimi aggiornamenti sarebbero stazionarie.
Il terzo caso accertato in Veneto riguarda un uomo di 67 anni, residente a Mira, attualmente ricoverato in rianimazione a Padova.  Il paziente è transitato dapprima al pronto soccorso di Mirano (Venezia), poi nella rianimazione di Dolo (Venezia), e in seguito ad un peggioramento è stato trasferito al policlinico patavino. "Attendiamo stamattina gli altri esami, al momento non capiamo ancora come siano avvenuti i contagi. Abbiamo predisposto la massima allerta", ha detto il governatore del Veneto Luca Zaia.
Attorno al paese di Vo' Euganeo,, 3.500 abitanti, una ventina di chilometri dal capoluogo, è stato disposto un cordone sanitario: chiuse scuole e negozi, vietate anche le messe. Abitanti e contatti sottoposti al test per la presenza del virus.
Nella notte la Protezione civile del Veneto ha montato a scopo precauzionale 12 tende per un massimo di 96 posti all’esterno dell’ospedale di Schiavonia, a disposizione degli operatori sanitari e del personale medico. Nel frattempo si stanno eseguendo gli esami su tutti i pazienti e il personale del nosocomoio: sui 600 già effettuati, vi sarebbero altri casi di positività. La Regione ha stabilito l'evacuazione della struttura: secondo lo stesso Zaia, l'operazione richiederà 4-5 giorni.