Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Contagiati anche un compaesano e un 67enne di Dolo, in rianimazione a Padova

PRIMA VITTIMA DEL CORONA VIRUS IN VENETO: MORTO 78ENNE DI VO' EUGANEO

Era ricoverato all'ospedale di Schiavonia


VO EUGANEO - Prima vittima in Veneto per il corona virus. E' morto poco prima delle 23 di venerdì Adriano Trevisan, 78 anni, di Vo' Euganeo, nel padovano, muratore in pensione, padre di tre figli, tra cui un ex sindaco del comune. Era ricoverato da una decina di giorni all'ospedale di Schiavonia, sempre in provincia di Padova, per una precedente patologia e poi ha contratto il virus.
Contagiato anche un 67enne, sempre di Vo' Euganeo: ora si trova nel reparto malattie infettive dell'ospedale di Padova, le sue condizioni, secondo gli ultimi aggiornamenti sarebbero stazionarie.
Il terzo caso accertato in Veneto riguarda un uomo di 67 anni, residente a Mira, attualmente ricoverato in rianimazione a Padova.  Il paziente è transitato dapprima al pronto soccorso di Mirano (Venezia), poi nella rianimazione di Dolo (Venezia), e in seguito ad un peggioramento è stato trasferito al policlinico patavino. "Attendiamo stamattina gli altri esami, al momento non capiamo ancora come siano avvenuti i contagi. Abbiamo predisposto la massima allerta", ha detto il governatore del Veneto Luca Zaia.
Attorno al paese di Vo' Euganeo,, 3.500 abitanti, una ventina di chilometri dal capoluogo, è stato disposto un cordone sanitario: chiuse scuole e negozi, vietate anche le messe. Abitanti e contatti sottoposti al test per la presenza del virus.
Nella notte la Protezione civile del Veneto ha montato a scopo precauzionale 12 tende per un massimo di 96 posti all’esterno dell’ospedale di Schiavonia, a disposizione degli operatori sanitari e del personale medico. Nel frattempo si stanno eseguendo gli esami su tutti i pazienti e il personale del nosocomoio: sui 600 già effettuati, vi sarebbero altri casi di positività. La Regione ha stabilito l'evacuazione della struttura: secondo lo stesso Zaia, l'operazione richiederà 4-5 giorni.