Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Contagiati anche un compaesano e un 67enne di Dolo, in rianimazione a Padova

PRIMA VITTIMA DEL CORONA VIRUS IN VENETO: MORTO 78ENNE DI VO' EUGANEO

Era ricoverato all'ospedale di Schiavonia


VO EUGANEO - Prima vittima in Veneto per il corona virus. E' morto poco prima delle 23 di venerdì Adriano Trevisan, 78 anni, di Vo' Euganeo, nel padovano, muratore in pensione, padre di tre figli, tra cui un ex sindaco del comune. Era ricoverato da una decina di giorni all'ospedale di Schiavonia, sempre in provincia di Padova, per una precedente patologia e poi ha contratto il virus.
Contagiato anche un 67enne, sempre di Vo' Euganeo: ora si trova nel reparto malattie infettive dell'ospedale di Padova, le sue condizioni, secondo gli ultimi aggiornamenti sarebbero stazionarie.
Il terzo caso accertato in Veneto riguarda un uomo di 67 anni, residente a Mira, attualmente ricoverato in rianimazione a Padova.  Il paziente è transitato dapprima al pronto soccorso di Mirano (Venezia), poi nella rianimazione di Dolo (Venezia), e in seguito ad un peggioramento è stato trasferito al policlinico patavino. "Attendiamo stamattina gli altri esami, al momento non capiamo ancora come siano avvenuti i contagi. Abbiamo predisposto la massima allerta", ha detto il governatore del Veneto Luca Zaia.
Attorno al paese di Vo' Euganeo,, 3.500 abitanti, una ventina di chilometri dal capoluogo, è stato disposto un cordone sanitario: chiuse scuole e negozi, vietate anche le messe. Abitanti e contatti sottoposti al test per la presenza del virus.
Nella notte la Protezione civile del Veneto ha montato a scopo precauzionale 12 tende per un massimo di 96 posti all’esterno dell’ospedale di Schiavonia, a disposizione degli operatori sanitari e del personale medico. Nel frattempo si stanno eseguendo gli esami su tutti i pazienti e il personale del nosocomoio: sui 600 già effettuati, vi sarebbero altri casi di positività. La Regione ha stabilito l'evacuazione della struttura: secondo lo stesso Zaia, l'operazione richiederà 4-5 giorni.