Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fake news sui social, gli autori saranno denunciati

CORONAVIRUS: BUFALE DI CONTAGI E TRUFFE IN PROVINCIA DI TREVISO

Nella psicosi generale ci sono gli sciacalli che si approfittano degli anziani


TREVISO - Sui social stanno girando fake news riguardanti un caso di contagio da Coronavirus a Casale sul Sile. Messaggi circolati in decine di chat anche su whatsapp: “Uomo, 45 anni, residente a casale sul Sile, risultato positivo al coronavirus. Il governatore Zaia è pronto a disporre l’isolamento del comune”. Questo messaggio di poche righe è una notizia falsa nata per diffondere il panico. Nel giorno che ha decretato lo stop a tutte le attività per blindare la Marca, l’Uls ha deciso di denunciare autori di questo e di altri post che segnalavano casi di contagio da covid-19 ad Arcade, Conegliano e Castelfranco. E mentre tutta la Regione si ferma, le scuole, le palestre e le università resteranno chiuse, le manifestazioni del carnevale sono state bloccate. Il Veneto insomma si è paralizzato, tranne per quel che riguarda il lavoro al di fuori di questi ambienti, girano notizie che destano preoccupazione e imperversano le fake news che creano il panico generale. E come se non bastasse, si attivano, come di consueto in questi casi, gli sciacalli, ovvero falsi operatori e falsi assistenti sociali che truffano gli anziani. Le segnalazioni sono arrivate a Treviso, e l’invito è quello di non aprire a nessuno che dichiara di essere dell’Usl o del Comune chiedendo di entrare per sanificare le abitazioni o fare dei controlli. Questi soggetti sono dei truffatori che si approfittano delle persone anziane ed indifese: si fanno consegnare del denaro con la scusa di doverlo esaminare in laboratorio perché possibilmente pericoloso. L’invito è quello di diffidare da questi soggetti che vogliono entrare in casa, non aprire loro la porta e non consegnare loro né oggetti di valore né denaro, perché non ci sarà nessuna disinfestazione nelle abitazioni.


Galleria fotograficaGalleria fotografica