Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nuovo focolaio a Limena

CORONAVIRUS: 58 CASI DI CONTAGIO IN VENETO

Positivo al test anche un bambino di 8 anni


TREVISO - Sono oggi 58 i casi di contagio da coronavirus, 13 in più di ieri. Sono risultati positivi al test anche pazienti asintomatici sottoposti al tampone. In Veneto c’è anche un bambino di 8 anni tra i contagiati. La novità riguarda l'inserimento nel report di un nuovo cluster nel padovano, quello di Limena, che registra 7 casi, 6 in più di ieri. Nessun nuovo contagio tra la popolazione di Vo' Euganeo, il focolaio del virus, che ha 33 persone positive. Il Governatore Luca Zaia questa mattina ha ricordato ancora una volta che il coronavirus è un virus ad alto contagio ma a bassissima letalità, che però rischia di intercettare pazienti che hanno già una salute pregiudicata da altre patologie gravi, come gli over 70. Le vittime in Veneto sono due, Luciana Mangiò di Paese, in provincia di Treviso, e Adriano Trevisan deceduto all’ospedale di Padova.