Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si era fatta accompagnare da un bambino, sedicente nipote

ENTRA IN CASA DI UN 84ENNE E GLI RUBA 200 EURO

Giovane rom denunciata per furto a Treviso


TREVISO - Entrata in casa sua, gli ha rubato 200 euro. Un 30enne di etnia rom è stata denunciata per furto pluriaggravato dalla Polizia di Stato.
L'episodio risale allo scorso gennaio: la donna, di fatto domiciliata a Treviso, con un pretesto era riuscita a contattare un anziano di 84 anni, con problemi di deambulazione ed equilibrio, residente nel suo stesso quartiere e conosciuto di vista. Verso l'ora di cena, la giovane si era presentata all'abitazione dell'anziano, accompagnata da una bambino, che ha detto essere suo nipote. Dopo aver indotto l’uomo ad accoglierla in casa, ha chiesto di poter bere un caffè. Distratto così il padrone di casa, avvalendosi della collaborazione del minore, ha sottratto le banconote che la vittima nascondeva in un mobile nella zona dell’ingresso.
Preso il denaro, i due si sono rapidamente dileguati, facendo perdere le proprie tracce. I successivi accertamenti svolti dal personale della Squadra Mobile hanno permesso di ricostruire gli eventi e, nei giorni scorsi, di addebbitare alla donna la responsabilità del furto.