Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Guzzo: "Serve un fondo di emergenza"

STOP ALL'ANTICA FIERA DI GODEGA, DANNO DA 100MILA EURO

La storica rassegna cancellata per il coronavirus


GODEGA SANT'URBANO - Oltre 100 mila euro: a tanto ammonta il mancato introito per il  Comune di Godega di Sant’Urbano a causa dell’annullamento dell’Antica Fiera, in programma in paese da domani (sabato 29 febbraio) a lunedì (2 marzo). La storica manifestazione è stata abolita per l’emergenza coronavirus, in ottemperanza all’ordinanza di Ministero della Salute e Regione Veneto.
La cifra è ancora provvisoria e probabilmente stimata al ribasso, ma rende l’idea del “rosso” con cui il l'amministrazione godigense si trova ora a fare i conti. Una cifra enorme per un ente locale di poco meno di 6 mila abitanti. "Stiamo ancora facendo gli opportuni approfondimenti con i vari uffici per quantificare con precisione il danno – spiega il sindaco Paola Guzzo -. Quello che sta emergendo è l’insostenibilità per le casse comunali di questa perdita. Auspichiamo che Stato e Regione istituiscano un fondo con misure economiche di urgenza per aiutare situazioni come la nostra che hanno subito un danno ingestibile a causa dell’emergenza coronavirus, una vera e propria “calamità naturale”".
In tanti anni, se non secoli, è la prima volta che l’Antica Fiera viene annullata, oltretutto così sotto data, mandando nel caos uffici, organizzatori, espositori e visitatori, che ancor oggi stanno tempestando di telefonate il Comune per sapere se la manifestazione si terrà o meno. "Sarebbe stata la Fiera più bella degli ultimi anni – afferma l’assessore Paolo Attemandi -, la macchina organizzativa era ben oliata e affiatata, l’offerta espositiva di grande qualità e c’erano molte aspettative per questa edizione. Doverla annullare per ragioni sanitarie è stato un grande dispiacere, anche se abbiamo condiviso l’opportunità perché la salute dei cittadini va messa al primo posto. Spostare più avanti l’evento non era possibile. Ringrazio a nome dell’Amministrazione gli espositori, gli uffici comunali, i collaboratori e i volontari, con una promessa: ci rifaremo il prossimo anno".