Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I danni del Coronavirus all'agricoltura

CONSUMI AGROALIMENTARI KO, PERDITE PER CENTINAIA DI MILIONI

Coldiretti Veneto: "Positiva la proroga dei bandi PSR"


PADOVA - “La proroga di ulteriori 14 giorni per le scadenze dei bandi del Programma di Sviluppo Rurale è un incoraggiamento per le aziende agricole limitate nell’attività a causa dell’emergenza coronavirus”. E’ quanto sostiene Coldiretti Veneto che ha sollecitato l’intervento della Regione in riferimento alle misure restrittive adottate dal Consiglio dei ministri.
“Le imprese agricole aspettano anche qualche segnale di ripresa delle attività – commenta Coldiretti – in particolare quelle della “zona rossa” prettamente ad indirizzo vitivinicolo e agrituristico obbligate all’isolamento dove sono necessari interventi ad hoc per dare respiro a 200 aziende di cui 60 sono cantine con 600 ettari di vigneti, 20 agriturismi pari ad un fatturato che supera i 30 milioni di euro”.
Le testimonianze degli operatori agricoli dell’area di Vo’ sono al limite del vero e il perdurare dei vincoli imposti  dalla circolazione delle merci al normale svolgimento delle lavorazioni nei campi influiscono negativamente sul sistema economico. A questo si aggiunge una situazione già critica che riguarda il blocco delle visite nelle cantine come nelle strutture rurali ricettive con ristorazione e accoglienza associate a Terranostra sui Colli Euganei. In sofferenza anche le vendite dirette negli spacci aziendali e, in molti casi,  la sospensione ingiustificata dei mercati di Campagna Amica in alcune realtà dove svolgono un ruolo centrale per garantire l’approvvigionamento locale di beni alimentari. Sui campi, inoltre, l’assenza di manodopera straniera per la raccolta di ortaggi e frutta a causa delle disposizioni dei Paesi d’origine degli stagionali.
Coldiretti Veneto sta monitorando la situazione quotidianamente valutando le perdite dei consumi per l’agroalimentare intorno a centinai di milioni di euro. Dare liquidità alle imprese agricole per estinguere i debiti bancari attraverso mutui a tasso zero, sostegno ai lavoratori del settore agricolo con la cassa integrazione in deroga,  sostenere le aziende  che esercitano attività agrituristiche con la sospensione di tutti i versamenti contributivi, previdenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria nonché prevedere misure per l’agroalimentare – secondo Coldiretti - sono decisioni strategiche per salvare il Made in Italy che nel 2019  ha toccato il record storico del valore dell’export pari a 44,6 miliardi di euro.

Galleria fotograficaGalleria fotografica