Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Coronavirus, passeggeri diminuiti del 60%

AEROPORTO DI TREVISO VERSO LA CHIUSURA

Voli cancellati per mancanza di passeggeri


TREVISO - Il calo dei passeggeri all’aeroporto Canova porta a valutare l’ipotesi della chiusura. Non solo sono diminuiti drasticamente gli arrivi, ma sono anche molti i passeggeri che non partono più a causa del coronavirus. L’ipotesi della chiusura valutata in questi giorni da Save – Aertre è sempre più discussa e probabile, almeno per un periodo.
Il Canova potrebbe fermarsi temporaneamente, dirottando i voli e il personale su Venezia fino alla fine dell’emergenza. Sarebbe rischioso per le casse dell’azienda tenere aperto l’aeroporto a fronte di un netto calo di passeggeri in transito, che ormai ha raggiunto il 60%.
A maggior ragione dopo che Ryanair ha annunciato il taglio del 25% delle partenze dagli scali italiani in cui opera a partire da metà aprile. A ieri sul tema della chiusura dell’aeroporto Canova, i vertici di Save – Aertre hanno preferito un no-comment. Ieri il mancato decollo del volo per Mosca, ha dato un primo esempio di come i voli verranno cancellati per mancanza di passeggeri.
L’aereo delle compagnie Pobeda Airlines – Fly Ernest sarebbe dovuto partire alle 15.40, ma è stato bloccato per il mancato raggiungimento della soglia minima di riempimento, e quindi si è preferito annullare il volo e rimborsare il biglietto, piuttosto che far decollare l’aereo semivuoto.
Marco Pinzi, direttore di Aertre, sostiene che la preoccupazione è inevitabile, tuttavia si andrà avanti giorno per giorno, e poi si valuterà la strategia da adottare.