Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Uffici chiusi, 10 colleghi in isolamento preventivo

IMPIEGATA DEL GIUDICE DI PACE DI TREVISO POSITIVA AL VIRUS

La donna in Rianimazione al Ca' Foncello


TREVISO - L’emergenza coronavirus colpisce anche il Tribunale di Treviso. Una dipendente dell’ufficio dei Giudici di pace, ospitato in una delle torri della Cittadella Appiani, è risultata positiva al test ed è attualmente ricoverata in terapia intensiva. Dieci colleghi sono stati sottoposti al tampone e, in attesa degli esiti, sono stati messi in isolamento precauzionale.
Gli uffici da ieri sono stati chiusi. Ci si domanda con quante persone abbia incontrato l’impiegata in questi giorni. Anche se, come ha spiegato anche il coordinatore dei giudici di pace Francesco Sartorio, la donna non svolgeva attività a contatto con il pubblico, mentre quelli tra i suoi colleghi che avevano rapporti con l’utenza lo facevano da uno sportello protetto da un vetro.
Anche a Palazzo di giustizia, in via Verdi, comunque la preoccupazione sale. Oltre a personale che gira con la mascherina e a scrivanie poste a sbarrare l’accesso alle sale, è stato disposto un unico sportello, dotato di vetro divisorio, per le attività con il pubblico fino al 14 marzo, mentre gran parte dei certificati e documentazione dovranno essere richiesti e depositati via mail. Oggi è in programma una riunione in materia con il presidente del Tribunale Antonello Fabbro, i rappresentanti degli avvocati sollecitano un rinvio delle udienze non urgenti, per tutelare spiegano “sia il diritto alla salute sia quello alla difesa dei cittadini”.