Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Uffici chiusi, 10 colleghi in isolamento preventivo

IMPIEGATA DEL GIUDICE DI PACE DI TREVISO POSITIVA AL VIRUS

La donna in Rianimazione al Ca' Foncello


TREVISO - L’emergenza coronavirus colpisce anche il Tribunale di Treviso. Una dipendente dell’ufficio dei Giudici di pace, ospitato in una delle torri della Cittadella Appiani, è risultata positiva al test ed è attualmente ricoverata in terapia intensiva. Dieci colleghi sono stati sottoposti al tampone e, in attesa degli esiti, sono stati messi in isolamento precauzionale.
Gli uffici da ieri sono stati chiusi. Ci si domanda con quante persone abbia incontrato l’impiegata in questi giorni. Anche se, come ha spiegato anche il coordinatore dei giudici di pace Francesco Sartorio, la donna non svolgeva attività a contatto con il pubblico, mentre quelli tra i suoi colleghi che avevano rapporti con l’utenza lo facevano da uno sportello protetto da un vetro.
Anche a Palazzo di giustizia, in via Verdi, comunque la preoccupazione sale. Oltre a personale che gira con la mascherina e a scrivanie poste a sbarrare l’accesso alle sale, è stato disposto un unico sportello, dotato di vetro divisorio, per le attività con il pubblico fino al 14 marzo, mentre gran parte dei certificati e documentazione dovranno essere richiesti e depositati via mail. Oggi è in programma una riunione in materia con il presidente del Tribunale Antonello Fabbro, i rappresentanti degli avvocati sollecitano un rinvio delle udienze non urgenti, per tutelare spiegano “sia il diritto alla salute sia quello alla difesa dei cittadini”.