Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tragedia sfiorata in Val di Fassa

SCIATORE DI 13 ANNI TRAVOLTO DA UNA VALANGA

Denunciati i due istruttori di sci che hanno portato i ragazzini fuori pista


BELLUNO - Un giovane sciatore è stato travolto da una valanga In Val di Fassa, nei pressi della Baita Paradiso, ed è rimasto sepolto dalla neve per una ventina di minuti. Ha continuato a respirare soltanto grazie ad una bolla d’aria che gli si era creata attorno. Venti lunghissimi minuti per questo sciatore di 13 anni residente nel bellunese, che è stato immediatamente portato in salvo dal Soccorso Alpino. Mentre stava percorrendo un fuoripista vietato assieme ai suoi due istruttori di sci e ad altri otto suoi coetanei, si è staccata una slavina in seguito al loro passaggio che ha travolto uno di loro, appunto, un ragazzino, a quota 2.200 metri. Fortunatamente è riuscito a resistere sotto la neve e i soccorritori lo hanno tirato fuori illeso nel giro di pochi minuti. L’adolescente è stato poi elitrasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento per precauzione, e i due istruttori di sci sono stati denunciati dalla polizia per “valanga colposa”.