Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Poteva solo vendere tabacchi, ma il resto deve restare chiuso"

APERTO E CON AVVENTORI ALL'INTERNO: PRIMO BAR SANZIONATO A TREVISO

La Polizia municipale multa locale nei pressi del centro


TREVISO - Primo bar sanzionato dalla Polizia Locale per la violazione delle disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.
Gli operatori del Comando di via Castello d’Amore hanno trovato il locale aperto con gli avventori all'interno, in violazione delle norme che obbligano la totale chiusura di pubblici esercizi, ristoranti, gelaterie e pub. Il bar, situato fra il centro e la stazione dei treni, è stato controllato dagli agenti in borghese del Nucleo di Polizia commerciale: si tratta di un'attività che, oltre a svolgere attività di somministrazione, ha anche la rivendita di tabacchi. «Mentre la vendita di tabacchi è ancora permessa dal decreto - spiega il comandante della Polizia Locale Gallo - la restante attività doveva essere sospesa. Invece, il locale stava effettuando entrambi i servizi in palese violazione delle disposizioni». Il titolare sarà denunciato alla Procura della Repubblica per violazione dell'articolo 650 del codice penale (che prevede una ammenda di 206 euro e l'arresto fino a tre mesi) e l’attività segnalata alla Prefettura per il provvedimento di sospensione.
«Da questa mattina abbiamo rafforzato i controlli per l'osservanza del decreto che invita tutti a rimanere a casa - prosegue Gallo - È prevista anche la chiusura di parrucchieri, barbieri, estetisti oltre a bar e ristoranti e ai negozi che non vendono i prodotti di prima necessità. Stiamo verificando anche il rispetto delle distanze presso le farmacie, banche, poste e all'interno dei supermercati».
Grande lavoro anche da parte della centrale operativa che ha ricevuto centinaia di chiamate per informazioni e delucidazioni sul nuovo decreto firmato nella serata di ieri. «La Polizia Locale e le Forze dell’Ordine stanno effettuando controlli in tutto il territorio - le parole del sindaco Mario Conte - Come ho già avuto modo di ribadire, c’è bisogno dell’aiuto di tutti. Chi, purtroppo, non dimostra senso civico o, ancora peggio, viola le regole, verrà sanzionato e denunciato. Siamo in emergenza e dobbiamo contribuire ad arginare il contagio».