Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aveva eseguito l'ultima visita 10 giorni fa, pazienti monitorati

NESSUN OSPITE DELLE CASE DI RIPOSO DI TREVISO POSITIVO AL CORONAVIRUS

Contagiato, però, un medico in servizio allo Zalivani


TREVISO - Nessuno degli ospiti delle case di riposo del comune di Treviso, ad oggi, manifesta sintomi di infezione dal Covid 19. A comunicarlo è l'Israa, l'ente che gestische le strutture.
E' però risultato positivo un medico attivo alla residenza Zalivani: il professionista è in quarantena obbligatoria. I due infermieri che hanno collaborato con lui sono in quarantena preventiva volontaria.
Il medico ha visitato dieci giorni fa dieci anziani di un solo nucleo, munito di mascherina protettiva. Tutti i suoi pazienti sono costantemente monitorati e i familiari sono stati avvertititi, ad oggi, tuttavia, non emergono segnali preoccupanti, spiega sempre l'Israa.

L’ente ha predisposto, qualora dovesse verificarsi un caso di contagio, un piano di emergenza per ogni residenza, individuando un’area chiusa dove ospitare in isolamento eventuali casi positivi al test tampone. Le indicazioni date ai lavoratori che operano nelle residenze sono di assentarsi con effetto immediato da lavoro, in quarantena volontaria preventiva, a fronte della presenza di sintomi influenzali. E’ inoltre fatto obbligo agli stessi di segnalare al proprio medico di fiducia la propria situazione o chiamare ai numeri telefonici predisposti per il Covid 19 affinché chi di competenza metta in atto tutte le procedure previste.