Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/342: BEZUIDENHOUT RIMONTE NEL FINALE E VINCE IL DUNHILL CHAMPIONSHIP

Niente da fare per gli italiani Gagli e Pavan


SUN CITY (SUDAFRCIA) - È ancora in Sudafrica l’European Tour, per il secondo dei tre tornei consecutivi, dove si disputa l’Alfred Dunhill Championship. La scorsa settimana è stato anticipato dallo Joburg Open a cui partecipavano gli azzurri Scalise e Pavan, la vittoria...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Benazzi favorevole ai controlli a tappeto

IL VIRUS COLPISCE ANCHE I GIOVANI

Nelle Marca 24 pazienti ricoverati tra i 60 e i 65 anni


TREVISO - Il Coronavirus non colpisce solamente gli anziani. E nessuno di noi è immune al virus. Per questo è necessario adottare tutte le misure di sicurezza e, potendo, rimanere a casa.
L’Ulss 2 Marca Trevigiana ha raccolto i dati dei ricoverati per Covid 19 e ha notato che su 2014 ricoverati, 97 hanno più di 80 anni, 48 sono nella fascia 75 / 80; 14 ricoverati hanno tra i 70 e i 75 anni, e altri 14 tra i 65 e i 70. Ben 24 ricoverati hanno tra i 60 e i 65 anni, e 7 pazienti sono al di sotto dei 60 anni.
Il virus attacca tutti, anche le persone sotto i 60, ed è pericoloso per chi presenta già altre patologie, per gli immunodepressi e i malati oncologici, che devono restare a casa. La preoccupazione del direttore generale dell’Ulss 2 Francesco Benazzi è che tra poco si abbasserà la curva dei contagi negli anziani e si alzerà quella dei giovani. Per cui le raccomandazioni sono sempre le stesse: evitare i contatti, stare a casa, lavarsi bene le mani, se possibile usare mascherina e guanti. Benazzi sostiene anche la decisione di Zaia di fare controlli a tappeto e di sottoporre tutti al tampone, in modo da isolare i positivi asintomatici mettendoli in quarantena, e sconfiggere poi questo violento virus.