Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualitā
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, Č 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilitā, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

"Faremo l'Adunata solo se la situazione sarā assolutamente tranquilla"

"GRAZIE AI MIEI ALPINI IN PRIMA LINEA ANCHE IN QUESTA EMERGENZA"

Il messaggio del presidente nazionale dell'Ana Sebastiano Favero


TREVISO - Riscoprire il senso di comunità e del rispetto delle regole "anche se magari non le si condivide". E' il messaggio che il presidente dell'Associazione nazionale Alpini, Sebastiano Favero, lancia alle "sue" penne nere, ma anche a tutti i cittadini.
Il numero uno dell'Ana non può che ringraziare i tanti soci che, da volontari, in questi giorni si stanno impegnando in servizi essenziali: dalla Protezione civile Ana che, in Veneto, ha contribuito a risistemare in tempi record cinque ospedali dismessi, agli specialisti della Sanità alpina, a chi sta contribuendo alla vigilanza o a portare cibo e generi di prima necessità nelle case di chi non si può muovere.
Inevitabilmente, tra gli alpini, molti si domandano cosa succederà riguardo all'Adunata Nazionale, in programma dal 7 al 10 maggio prossimi a Rimini. Vista la situazione attuale, una data probabilmente troppo ravvicinata per un raduno da mezzo milione di persone. Il presidente Favero ribadisce come la decisione spetti al Consiglio nazionale, in accordo con il Comune riminese e la Regione Emilia Romagna, però sottolinea: "Di sicuro vogliamo tenere la nostra Adunata in un momento di assoluta tranquillità per il paese: non la faremo in una situazione di emergenza e neppure di semi-emergenza".