Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIŁ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aiuti concreti per gli ospedali del Veneto

L'ANAP DONA 20 MILA EURO ALLA REGIONE

Azioni di solidarietą del gruppo anziani e pensionati di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana


TREVISO - Il gruppo anziani e pensionati di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana ha provveduto, in data odierna, a fare una donazione del valore di 20mila euro alla Regione veneto per l’emergenza COVID-19.
L’iniziativa rientra tra le azioni di solidarietà che siamo soliti fare per manifestare la nostra vicinanza a chi sta vivendo delle situazioni di criticità, a sostegno di chi sta operando, e mi riferisco alle strutture ospedaliere e al loro personale, per aiutare quanti sono in emergenza.
Un segno tangibile che rientra tra le azioni che il sistema sta agendo, a tutti i livelli, per supportare le comunità e quindi la popolazione, anteponendo la salute generale a qualsiasi altro interesse.
Noi anziani siamo, in questa straordinaria circostanza, i soggetti più esposti e a rischio. Siamo quelli che hanno un trascorso ricco di memoria alla quale attingere per fronteggiare anche questo evento. L’età ci porta ad avere un bagaglio ricco di episodi, momenti in cui ci è stato richiesto di stringere i denti e non perdere il coraggio per dare un senso al domani che arriverà.
La partecipazione, la condivisione, l’appartenenza, la vicinanza in queste complesse e complicate giornate in cui dobbiamo riscrivere la nostra quotidianità, assumono significati autentici al di fuori della retorica.
Noi, e mi riferisco agli oltre 7.500 aderenti al gruppo che rappresento, vogliamo fare la nostra parte innanzitutto rispettando e attenendoci scrupolosamente alle disposizioni sanitarie per contenere il contagio e ,attraverso questa donazione, dare concretamente prova del nostro apporto alla tenuta del nostro sistema.