Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Chi meglio di loro può comunicarci speranza in questo momento?"

"RIEMPIAMO LA FABBRICA DEI DISEGNI E DEI VIDEO DEI NOSTRI BAMBINI"

L'appello di Gribaudi (Keyline) ai figlii e nipoti dei dipendenti


CONEGLIANO - Un appello ai propri dipendenti perché raccolgano disegni o video che raccontino come i loro figli o nipoti stanno vivendo l’emergenza Corona virus. Lo ha lanciato Mariacristina Gribaudi, amministratrice unica di Keyline, l’azienda di Conegliano che produce chiavi e macchine duplicatrici. “Negli incontri che sto avendo in questi giorni con quanti dei nostri collaboratori sono al lavoro in fabbrica avverto come sia importante trasmettere positività e speranza. E chi meglio dei bambini può comunicarci tutto questo? I piccoli – spiega Gribaudi, che è madre di sei figli – sono sempre stati per me maestri di resilienza. Raccogliere i loro messaggi e i loro sogni per poi condividerli in fabbrica può esserci di grande aiuto ad affrontare quello che ci attende. Faranno parte della nostra storia”.
Nei prossimi giorni, disegni, video o altro materiale che verrà raccolto, saranno messi a disposizione di tutti nella bacheca e nei canali comunicativi aziendali. “L’idea mi è venuta osservando alcuni disegni, che conservo nel mio ufficio, realizzati dai figli o nipoti di nostri dipendenti che mi hanno conosciuto in occasione di qualche festa od evento aziendale. Mi sono chiesta: visto che stiamo scrivendo una pagina importante della nostra storia perché non lasciare traccia delle nostre emozioni affidandoci a chi ha sicuramente la capacità di cogliere quei dettagli che a noi adulti oggi magari sfuggono? Sono certa che i bambini sapranno stupirci”.
A proposito di stupore: Gribaudi racconta di essere rimasta sorpresa della grande solidarietà che è scattata in questi giorni in azienda e nelle sedi che Keyline ha all’estero. “Abbiamo avuto un cliente che, confermando il suo ordine, ha voluto pagarci in anticipo e un nostro collega della filiale di Shanghai che, ricambiando quanto avevamo fatto noi all’insorgere dell’emergenza in Cina, ci ha spedito duemila mascherine, pagandole di tasca propria. Sono piccoli gesti che ci commuovono e ti riempiono di motivazione”.