Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La comunicazione è arrivata dal Board celtico

IL GUINNESS PRO 14 È STATO UFFICIALMENTE SOSPESO

Causa coronavirus il campionato è stato bloccato


TREVISO - il Board del Guinness Pro 14 ha comunicato che la stagione 2019/2020 è sospesa fino a tempo indeterminato, naturalmente a seguito della pandemia da COVID-19. Il Board si è incontrato in teleconferenza nel corso della settimana corrente ed ha definito una lista di criteri vincolanti per la ripresa della competizione. Proposte relative alla ripresa della stagione saranno ridiscusse nel futuro prossimo. In ogni caso è stato definito che nessuna decisione su una data definitiva di ripresa possa essere assunta sino a quando quattro criteri non verranno soddisfatti nei rispettivi Paesi partecipanti. Ed i criteri sono questi.
-Le autorità locali di salute pubblica consentano la ripresa dello sport e degli allenamenti collettivi.
-Saranno rimosse tutte le limitazioni ai viaggi tra i territori coinvolti
-Non siano previsti periodi di isolamento forzato o quarantena durante le trasferte nei territori coinvolti
-La salute dei giocatori venga salvaguardata, in collaborazione con le strutture tecniche di alto livello delle Federazioni membre e delle squadre, anche per quanto riguarda un adeguato periodo di ripresa degli allenamenti.
A causa della fluidità della situazione, il Board ha dovuto prendere l’ulteriore decisione, anch'essa a dir poco a malincuore, di cancellare la Finale al Cardiff City Stadium, prevista per il 20 giugno. I rimborsi avverranno automaticamente per tutti coloro che hanno già acquistato il biglietto.
Tutte le informazioni saranno rese disponibili su https://www.pro14.rugby/final
Pro 14 Rugby ha anche fatto sapere di essere al lavoro con i principali stakeholders, cioè con chi è coinvolto nell'organizzazione, "per esaminare con attenzione numerose proposte che possano essere implementate e poste in essere per portare a termine la stagione, per quanto in una data successiva a quella prevista originariamente." Per cui qualsiasi finale dovesse disputarsi nell’ambito della Stagione Sportiva 2019/20, questa sarà ospitata dalla squadra con il miglior ranking basato sui risultati del campionato della stagione corrente. Ulteriori aggiornamenti seguiranno una volta che i criteri indicati in precedenza mostreranno indicatori positivi. Tutte le componenti di Guinness Pro14 infine ricordano agli appassionati ed a tutti coloro che hanno un ruolo nel rugby di attenersi alle normative delle proprie autorità locali in relazione all’epidemia da COVID-19 e di fare la propria parte nella tutela della salute. Insomma, se non interverranno a breve sostanziali novità, di Pro 14 se ne parlerà solo per la prossima stagione.