Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Controlli rafforzati e posti di blocco nel weekend

TELECAMERE E DRONI PER INDIVIDUARE GLI ASSEMBRAMENTI

Giro di vite della Polizia locale di Treviso verso chi circola senza motivo


TREVISO - Controlli a tappeto e giro di vite sugli assembramenti: il Comando di Polizia Locale aumenta il personale in servizio durante il fine settimana per verificare le motivazioni degli spostamenti con posti di blocco su varie zone della città, comprese quelle utilizzate maggiormente per l'attività fisica. Sabato e domenica saranno presenti ancora più agenti, in servizio straordinario. Già da qualche giorno vengono però formati massici posti di controllo, con quattro-cinque pattuglie che procedono a fermare il maggior numero di persone in transito, siano esse a bordo di auto, cicli, moto e anche a piedi.
Solo nella giornata di giovedì sono state denunciate dieci persone che non hanno saputo giustificare in modo credibile e documentato il transito nelle vie della città.
Ma la stretta, dopo l’ordinanza del Presidente della Regione Veneto che ha previsto una notevole restrizione anche per l’attività motoria, sarà operata facendo uso della videosorveglianza. Lo spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo: «L'assembramento di persone è un reato in base ai decreti vigenti per cui se una persona crea aggregazione è penalmente perseguibile per cui utilizzeremo anche i sistemi di videosorveglianza per monitorare situazioni di assembramento e, qualora accadesse, utilizzeremo le immagini per procedere successivamente al riconoscimento dei responsabili, per cui non è detto che dopo qualche giorno possa arrivare una pattuglia a casa per gli atti di denuncia».
Nella mattinata di oggi, venerdì, sono stati eseguiti due maxi controlli sul Terraglio e in via Fellisent: quasi una sessantina le persone fermate di cui tre denunciate perché giravano senza valide motivazioni. In più è stato messo in uso il drone per monitorare il traffico e registrare le targhe dei veicoli in transito per eventuali ulteriori accertamenti.

Galleria fotograficaGalleria fotografica