Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Richieste anche le macchine dei respitatori veterinari

IN VENETO DIMEZZATI GLI SPOSTAMENTI DOPO L'ORDINANZA REGIONALE

Studio della Regione sui dati delle celle telefoniche


VENEZIA - Spostamenti in Veneto quasi dimezzati per effetto dell'ordinanza regionale. Uno studio condotto dalla Regione, in base ai dati sui tracciamenti dei telefonini forniti in modo anonimo dalla compagnia Tim, ha dimostrato che i transiti si sono ridotti del 44,6% in seguito alle disposizioni in vigore da venerdì scorso, con la limitazione alle passeggiate a non più di 200 metri da casa e la chiusura dei supermercati alla domenica.
Ad annunciarlo, il presidente della Regione Luca Zaia nel punto stampa giornaliero sull'emergenza coronavirus.
I numeri aggiornati parlano di 5.948 positivi, con 16220 persone in isolamento domiciliare. Continuano a crescere i ricoverati per Covid 19, ora a quota 1.622, di cui 304 in terapia intensiva. Il governatore ha spiegato che si tratta di una quantità di poco inferiore all'occupazione media delle rianimazioni del Veneto in un regime ordinario.
Al momento, però, assicura il governatore non ci sono segni di sofferenza del sistema. La maggior preoccupazione riguarda il cluster di Verona, che cresce a ritmi elevati, anche per la contiguità geografica con il Bresciano, una delle aree più colpite d'Italia e gli inevitabili contatti tra le due comunità.
Per fronteggiare gli eventuali picchi, la Regione sta provvedendo ad attrezzare nuovi posti letto di intensiva e sub-intensiva. In questo senso, il governatore ha annunciato che verranno richiesti e utilizzati anche i respiratori in dotazione agli studi veterinari: si tratta, infatti, di apparecchi per uso umano, a cui vengono poi applicate canule adatte per l'anatomia degli animali (e che, ovviamente, ora verranno rimpiazzate con quelle originali).