Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Treviso continuano i controlli della Polizia

FERMATO IL PUSHER IN MONOPATTINO

Trentenne denunciato per spaccio e violazione delle disposizioni del Governo


TREVISO - Nella giornata di ieri le volanti della polizia di Treviso, impegnate nei controlli per il rispetto delle misure di contenimento del contagio da COVID-19, transitando in Via Michelangelo, hanno notato un giovane a bordo di un monopattino che stava parlando con un uomo a bordo di una Mercedes.
Il ragazzo, dopo aver capito l’intenzione dei poliziotti di procedere ad un controllo, ha provato a scappare, imboccando Via Vasari, gettando a terra, durante la fuga, un pacchetto di sigarette.
I poliziotti, dopo un inseguimento di alcune centinaia di metri, sono riusciti a sbarrare la strada al ragazzo con la Volante ed a bloccarlo, recuperando ciò di cui si era liberato ed accompagnandolo in Questura per ulteriori accertamenti.
Il ragazzo, trevigiano di 30 anni con a carico alcuni precedenti penali per spaccio di stupefacenti, aveva nascosto nello zaino alcuni frammenti di ketamina e diverse dosi di hashish.
A casa sua, inoltre, è stato rinvenuto numeroso materiale per confezionamento, sostanze de taglio, alcune dosi di marijuana e diverse pastiglie di ecstasy (MDMA), oltre a circa 500 euro in contanti, che si presume essere frutto della sua attività di spaccio.
Il 30enne è stato tratto in arresto per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e denunciato per l’inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, essendo stato incurante dei noti limiti imposti per motivi di salute pubblica.