Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Esame rapidissimo, risultato in 20 minuti

TEST IMMEDIATO CON IL KIT CHE ARRIVA DALLA CINA

Anticorpali monoclonali che consentono di individuare i positivi al Covid-19


TREVISO - Sono in arrivo dalla Cina i kit anticorpali monoclonali che consentono di individuare i positivi al Covid 19 con un esame del sangue rapidissimo: la risposta nel giro di 20 minuti.
Una puntura sul dito, e dal campione di sangue il nuovo kit rivelerà l’eventuale presenza degli anticorpi del Covid 19, e cioè, se il corpo colpito dal virus, ha sviluppato le sue difese. Questo servirà a capire se si è ancora positivi al coronavirus o se si è stati contagiati pur non avendo sviluppato sintomi.
I kit stanno arrivando anche nella Marca confidando che non si ci siano intoppi alle dogane. L’utilizzo di questi kit aprirà la via ad un nuovo sistema di monitoraggio e individuazione della positività.
La Regione Veneto vorrebbe arrivare a 400 mila dotazioni in breve tempo. Un monitoraggio che potrebbe limitare il raggio d’azione del virus e che verrà a costare molto meno. Il prezzo del kit è molto più vantaggioso rispetto a quello dei tamponi usati fin’ora, oltre al fatto che l’aspetto più importante è l’immediatezza del risultato. E quindi il contenimento più tempestivo del contagio.
Si ricorda che il virus spesso non si manifesta palesemente su certi soggetti che però sono portatori e pericolosi per altre persone.
All’Ulss 2 di Treviso quindi sta arrivando dalla Cina una consistente partita di questo kit che ci si augura rivoluzioni il monitoraggio dei contagiati.