Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/318: SI TORNA A GIOCARE AL CHARLES SCHWAB CHALLENGE

Riparte il Pga Tour con un field da grandi occasioni


FORT WORTH (USA) - Era tempo, i professionisti mordevano il freno! Si gioca al Colonial National Invitation Tournament, che per sponsorizzazione dal 2019 si chiama Charles Schwab Challenge. È un torneo di golf del PGA Tour, che ogni anno, a maggio, ha luogo presso il Colonial Country, a Fort...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/317- CAMPI/27: IL GOLF CLUB ANTOGNOLLA

Nella verde Umbria alcune delle 18 buche più impegnative d'Italia


PERUGIA - Oggetto di piani molto ambiziosi, il Golf umbro Antognolla, con il suo resort, è destinato a diventare una perla del Golf in Italia. Avevo avuto il piacere di visitarlo molto tempo fa, era il 2011, e ancora ricordo la competizione cui ho partecipato in quell’ambiente, che nel...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Esame rapidissimo, risultato in 20 minuti

TEST IMMEDIATO CON IL KIT CHE ARRIVA DALLA CINA

Anticorpali monoclonali che consentono di individuare i positivi al Covid-19


TREVISO - Sono in arrivo dalla Cina i kit anticorpali monoclonali che consentono di individuare i positivi al Covid 19 con un esame del sangue rapidissimo: la risposta nel giro di 20 minuti.
Una puntura sul dito, e dal campione di sangue il nuovo kit rivelerà l’eventuale presenza degli anticorpi del Covid 19, e cioè, se il corpo colpito dal virus, ha sviluppato le sue difese. Questo servirà a capire se si è ancora positivi al coronavirus o se si è stati contagiati pur non avendo sviluppato sintomi.
I kit stanno arrivando anche nella Marca confidando che non si ci siano intoppi alle dogane. L’utilizzo di questi kit aprirà la via ad un nuovo sistema di monitoraggio e individuazione della positività.
La Regione Veneto vorrebbe arrivare a 400 mila dotazioni in breve tempo. Un monitoraggio che potrebbe limitare il raggio d’azione del virus e che verrà a costare molto meno. Il prezzo del kit è molto più vantaggioso rispetto a quello dei tamponi usati fin’ora, oltre al fatto che l’aspetto più importante è l’immediatezza del risultato. E quindi il contenimento più tempestivo del contagio.
Si ricorda che il virus spesso non si manifesta palesemente su certi soggetti che però sono portatori e pericolosi per altre persone.
All’Ulss 2 di Treviso quindi sta arrivando dalla Cina una consistente partita di questo kit che ci si augura rivoluzioni il monitoraggio dei contagiati.