Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Telemedicina e consulenza a distanza

GLI PSICOLOGI DELL'ULSS 2 NON SI FERMANO

La Psicologia Ospedaliera resta vicina ai suoi pazienti


TREVISO - Il Servizio di Psicologia ospedaliera dell’Ulss 2 Marca trevigiana, diretta dal dr. Massimo Pior, non si ferma e sta vicino ai suoi pazienti con la telemedicina. Il servizio in questione, in linea con le Direttive della Regione Veneto, per il contenimento della propagazione del Coronavirus, grazie alla collaborazione del personale medico ed infermieristico delle varie UU.OO. di degenza e quello tecnico, ha voluto garantire continuità alle attività di consultazione/colloquio richieste dai reparti Ospedalieri attivando sia dei canali telematici che quelli telefonici di consultazione. “Le stesse attività di aiuto digitale o telefonico è stato, inoltre, attivato anche per i familiari dei pazienti ricoverati. Con i medesimi modi e mezzi è stata offerta continuità all'attività clinica, sia individuale che di gruppo, a tutti i pazienti che sono in carico o vengono per la prima volta segnalati e che attualmente si trovano a casa nella contingente impossibilità di raggiungere la sede del servizio. Rimanere assieme è possibile se insieme si continua a condividere e costruire”. Come immediata risposta alla sospensione delle visite presso il Servizio era stato inviato del materiale informativo e psicoeducativo ai pazienti. La prima settimana di telemedicina del Servizio di Psicologia ospedaliera ha visto la conduzione di 55 colloqui con altrettanti pazienti e familiari. L'accesso al servizio è possibile previa segnalazione del reparto o Servizio Specialistico Ospedaliero. In settimana è prevista la conduzione di 3 gruppi di pazienti (complessivamente una ventina di persone) che avranno la continuità del servizio.