Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'invito ai cittadini: "Segnalateci le situazioni anomale"

CONTRO I RINCARI, LA TASK FORCE DELLA POLIZIA LOCALE DI TREVISO

Agenti in borghese a controllare i prezzi soprattutto di frutta e verdura


TREVISO - Il Comando di Polizia Locale di Treviso ha attivato da qualche giorno un nucleo dedicato al controllo dei prezzi, dopo le segnalazioni pervenute dai cittadini circa aumenti non proporzionali su alcuni generi di prima necessità.
Sono stati potenziati i controlli negli ipermercati, nei supermercati e nei piccoli negozi per monitorare l'andamento dei prezzi e approfondire le situazioni che potrebbero apparire non giustificate. Gli agenti in borghese, anche questa mattina, hanno operato alcuni controlli negli esercizi registrando i prezzi di alcuni prodotti di largo consumo, in particolare di alimenti come frutta e verdura.
«Stiamo registrando tutti i prezzi - evidenzia il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo - Acquisiamo dai negozianti e dalle società titolari degli ipermercati le fatture di acquisto della merce per capire la percentuale di rialzo in fase di vendita al consumatore finale. È un lavoro che impegna molto e che darà risultati nel medio termine, ma il segnale che stiamo lanciando è chiaro: tuteliamo il consumatore ma anche quelle attività economiche che stanno lavorando con trasparenza ed onestà senza speculare su questa crisi».
Dal Comando di via Castello d’Amore viene sottolineato anche la gravità delle sanzioni in caso di rialzi di prezzi non giustificati: il Codice del consumo prevede sanzioni da 5 mila a 500 mila euro ed anche il Codice penale punisce con la reclusione fino a tre anni e la multa fino a 25mila euro se viene accertato il rialzo fraudolento dei prezzi. L'invito è anche quello di segnalare situazioni anomale: «Abbiamo bisogno della collaborazione dei cittadini - ricorda Gallo - Per questo invitiamo i consumatori a fotografare i prezzi con la merce e trasmettere tutto alla email pl.commerciale@comune.treviso.it indicando nome del negozio con data e ora della fotografia scattata».