Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aveva vissuto la Grande guerra e viveva a Col S. Martino

NONNA GIGETTA SI SPEGNE A 107 ANNI

Farra di Soligo piange la cittadina più anziana


FARRA DI SOLIGO - Era la cittadina più anziana di Farra di Soligo e una delle più anziane del Veneto. Si è spenta questa mattina a 107 anni Luigia Ruggeri, per tutti, a Col San Martino, dove viveva, "Nonna Gigetta".
Nata a San Pietro di Barbozza il 22 ottobre 1912, durante la Grande guerra era sfollata a Tarzo. Raccontava che la sua famiglia era riuscita a comprare il cibo grazie a tredici monete d'oro conservate dal nonno.
Sposatasi nel 1939 con Arrigo Dorigo, ma rimasta vedova dopo 14 anni, aveva saputo mantenere se stessa e i due figli, Giovanna e Giovanni, grazie al suo lavoro di camiciaia. 
Donna dal carattere dolce, ma al tempo stesso determinato, aveva partecipato alla vendemmia fin oltre i 90 anni di età e fino a pochi anni fa curava personalmente il piccolo giardino di casa. "Affrontare la vita con serenità", rispondeva a chi le chiedeva la ricetta della sua straordinaria longevità. Oltre a tenere la mente in esecizio rispondendo ai quiz televisivi.

Nelle foto, insieme al sindaco Mattia Perencin, il giorno del suo ultimo compleanno

Galleria fotograficaGalleria fotografica