Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aveva vissuto la Grande guerra e viveva a Col S. Martino

NONNA GIGETTA SI SPEGNE A 107 ANNI

Farra di Soligo piange la cittadina più anziana


FARRA DI SOLIGO - Era la cittadina più anziana di Farra di Soligo e una delle più anziane del Veneto. Si è spenta questa mattina a 107 anni Luigia Ruggeri, per tutti, a Col San Martino, dove viveva, "Nonna Gigetta".
Nata a San Pietro di Barbozza il 22 ottobre 1912, durante la Grande guerra era sfollata a Tarzo. Raccontava che la sua famiglia era riuscita a comprare il cibo grazie a tredici monete d'oro conservate dal nonno.
Sposatasi nel 1939 con Arrigo Dorigo, ma rimasta vedova dopo 14 anni, aveva saputo mantenere se stessa e i due figli, Giovanna e Giovanni, grazie al suo lavoro di camiciaia. 
Donna dal carattere dolce, ma al tempo stesso determinato, aveva partecipato alla vendemmia fin oltre i 90 anni di età e fino a pochi anni fa curava personalmente il piccolo giardino di casa. "Affrontare la vita con serenità", rispondeva a chi le chiedeva la ricetta della sua straordinaria longevità. Oltre a tenere la mente in esecizio rispondendo ai quiz televisivi.

Nelle foto, insieme al sindaco Mattia Perencin, il giorno del suo ultimo compleanno

Galleria fotograficaGalleria fotografica