Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sui nostri canali video e su Cafè Tv 24 alle 16 di martedì

RADIO VENETO UNO COMMEMORA IL 7 APRILE, "PASSIONE DI TREVISO"

Immagini d'epoca, testimonianze e grande musica


TREVISO - Il 7 aprile 1944 era Venerdì Santo. Da allora, venerdì di passione di Cristo e di Treviso. In quel giorno, infatti, 170 bombardieri anglo americani, scortati da altrettanti caccia P-38 Lighting, sganciarano sul capoluogo della Marca: circa duemila bombe. Dopo il loro passaggio, lasciarono sul terreno oltre 1.500 vittime civili e quasi l'80% degli edifici della centro danneggiato.
E' tradizione che la città commemori quel tragico anniversario, con una cerimonia in piazza dei Signori, alla presenza di autorità e popolazione, scandita, all'orario esatto, poco dopo le 13, dai rintocchi del Campanon della Torre civica, per i 7 minuti di durata del bombardamento. Quest'anno, a causa delle restrizioni sull'emergenza coronavirus, la manifestazione non potrà rinnovarsi: mentre la capana suonerà, in piazza a rappresentare tutti i cittadini, vi sarà il solo sindaco Mario Conte. E proprio il sindaco apre lo speciale filmato dedicato al 7 aprile che Radio Veneto Uno ha confezionato per ricordare questa occasione, con immagini d'epoca individuate grazie alla collaborazione della direzione generale della Provincia e dei suoi archivi fotografici. Verrà trasmesso domani, martedì 7 aprile, alle 16 sul canale video e sulla nostra pagina Facebook e, in contemporanea, anche su Cafè Tv 24.
Dopo la riflessione di Mario Conte, la testimonianza del maestro Sergio De Pieri, all'epoca ragazzo, che ha composto anche un brano dedicato all'evento.
Tra le commemorazioni previste per l'anniversario (e perchè no, anche per il 250° della nascita di Ludwig Van Beethoven) era in programma un concerto al Teatro comunale Mario Del Monaco. Non potrà svolgersi, proprio in virtù delle limitazioni anti-contagio che hanno sospeso l'apertura dei teatri. Ma la grande musica ci raggiunge comunque, anche nelle nostre case: vi proponiamo il concerto di Natale che i Solisti di Radio Veneto Uno hanno eseguito il 18 dicembre 2018, diretti dal maestro Giorgio Sini. Solisti, nel triplo, Anna Barutti, al pianoforte, il fratello Giuseppe, al violoncello, e Paolo Tagliamento al violino. Sarebbero stati protagonisti anche dell'esecuzione di questa sera al Comunale: potremo comunque godere un saggio del loro virtuosismo.
E come seppe rialzarsi e riprendere anche dopo il drammatico bombardamento del '44, anche questa volta Treviso saprà rimettersi in piedi più forte di prima.

Galleria fotograficaGalleria fotografica