Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il parlamentare trevigiano dopo il decreto Liquidità

"PROVVEDIMENTO NECESSARIO, ORA ZERO BUROCRAZIA"

Baratto chiede di velocizzare l'erogazione alle imprese


ROMA - Un intervento poderoso come è stato definito dallo stesso Presidente del Consiglio, volto a mobilitare oltre 400 miliardi di euro di garanzie per assicurare alle imprese in asfissia dopo settimane di chiusura, il denaro per ripartire.

“si tratta di un intervento atteso e mi spingo a dire dovuto” afferma Baratto “le cifre non mi meravigliano sono del tutto in linea con gli interventi cui gli altri paesi hanno già provveduto e con la situazione drammatica che il nostro sistema economico sta attraversando.”

“Va ricordato” spiega Baratto “che gli studi più recenti prevedono un rallentamento del PiL a doppia cifra, con perdite potenzialmente letali per migliaia di aziende. L’intervento del Governo dunque va nella giusta direzione ma dalle parole bisogna passare ai fatti” ammonisce il parlamentare membro della Commissione Finanze “è essenziale che la liquidità arrivi nel giro di pochissimi giorni dalla richiesta senza gli intoppi burocratici a cui siamo tragicamente abituati in questo paese.”

“La burocrazia in questo caso rischia di essere letale per il futuro di migliaia di Piccole e medie imprese. In questo contesto le banche” riflette Baratto “debbono impegnarsi a limitare al minimo gli adempimenti. Vigileremo su questo nelle prossime settimane e proporremo di sanzionare gli istituti che ritardano inutilmente le pratiche.”

Infine una nota critica: “Sorprende che a differenza di altri paesi, non si siano previsti anche dei contributi a fondo perduto, anche se di limitata entità. Per professionisti e piccole realtà l’indebitamento rimane comunque una strada ardua".