Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Solo ieri 13 vittime nel Trevigiano

NELLA MARCA 153 I DECEDUTI DALL'INIZIO DELL'EPIDEMIA

Tra i deceduti Franco Gava e Renzo Dussin. Filippini in terapia intensiva


TREVISO - Sono 13 le vittime del coronavirus sella giornata di ieri nella Marca: 12 nel Trevigiano e un asolano, Renzo Dussin, è morto a Cittadella. Mai così tante in un solo giorno. Si arriva a 153 morti dall'inizio della pandemia nella provincia di Treviso.
Dussin era stato per anni delegato comunale della Coldiretti, presidente dell'Action Volley, e poi era sempre impegnato nel Calcio Asolo e nella Fiera di Casella. Conosciuto da tutti nell'asolano, le ultime energie le aveva dedicate al restauro della chiesetta di San Rocco, nel crocevia di casella d'asolo. 
Tra i deceduti c'è anche l'arbitro e ferrarista Franco Gava, che dopo una lotta di un mese contro il virus, non ce l'ha fatta. Aveva 73 anni, era originario di Codognè ma abitava a San Vendemiano. Da giovane era stato arbitro in serie B, e da 4 anni era presidente del Ferrari Club del Piave. Inoltre Gava con la scuderia era partner dell'Expo di Conegliano.
Il virus colpisce soprattutto nelle case di riposo: ad oggi nella Marca sono 66 gli anziani deceduti in ospizio. 
E poi c'è Arturo Filippini, ideatore del marchio Toulà e storico ristoratore trevigiano di "Alfredo", che sta invece lottando contro la morte. Si trova in terapia intensiva al Ca' Foncello di Treviso, e assieme ai medici, combatte contro questo maledetto virus. Forza Arturo!