Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Solo ieri 13 vittime nel Trevigiano

NELLA MARCA 153 I DECEDUTI DALL'INIZIO DELL'EPIDEMIA

Tra i deceduti Franco Gava e Renzo Dussin. Filippini in terapia intensiva


TREVISO - Sono 13 le vittime del coronavirus sella giornata di ieri nella Marca: 12 nel Trevigiano e un asolano, Renzo Dussin, è morto a Cittadella. Mai così tante in un solo giorno. Si arriva a 153 morti dall'inizio della pandemia nella provincia di Treviso.
Dussin era stato per anni delegato comunale della Coldiretti, presidente dell'Action Volley, e poi era sempre impegnato nel Calcio Asolo e nella Fiera di Casella. Conosciuto da tutti nell'asolano, le ultime energie le aveva dedicate al restauro della chiesetta di San Rocco, nel crocevia di casella d'asolo. 
Tra i deceduti c'è anche l'arbitro e ferrarista Franco Gava, che dopo una lotta di un mese contro il virus, non ce l'ha fatta. Aveva 73 anni, era originario di Codognè ma abitava a San Vendemiano. Da giovane era stato arbitro in serie B, e da 4 anni era presidente del Ferrari Club del Piave. Inoltre Gava con la scuderia era partner dell'Expo di Conegliano.
Il virus colpisce soprattutto nelle case di riposo: ad oggi nella Marca sono 66 gli anziani deceduti in ospizio. 
E poi c'è Arturo Filippini, ideatore del marchio Toulà e storico ristoratore trevigiano di "Alfredo", che sta invece lottando contro la morte. Si trova in terapia intensiva al Ca' Foncello di Treviso, e assieme ai medici, combatte contro questo maledetto virus. Forza Arturo!