Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il settore aveva aumentato l'occupazione, ora è in forte difficoltà

L'APPELLO DEGLI ACCONCIATORI: "FATECI APRIRE INSIEME ALLE ALTRE IMPRESE"

Dal Zilio (Casartigiani): "Chiediamo di riprendere almeno in alcuni giorni"


TREVISO - «La categoria che rappresento di acconciatori ed estetiste in questo particolare momento attraversa una delle più profonde crisi economiche dal dopoguerra». Inizia così la lettera che Vincenzo Dal Zilio, responsabile regione di Casartigiani della categoria che rappresenta centinaia di estetisti e acconciatori, ha inviato all’assessore regionale Roberto Marcato. Una delle categoria che paga il conto più salato delle misure adottate per limitare la diffusione del Coronavirus.
«Tenete in considerazione, quando vi saranno le condizioni, la possibilità di poter riaprire le nostre attività quanto prima, senza lasciarci tra gli ultimi a causa del servizio che svolgiamo», aggiunge Dal Zilio. Il responsabile regionale chiarisce che parrucchieri e estetisti sono disponibili «ad iniziare con delle aperture limitate, anche solo alcuni giorni alla settimana, previo appuntamento con il cliente, con le restrizioni necessarie (un unico cliente nel salone) e con gli accorgimenti di sicurezza che serviranno, come guanti e mascherine. Aprire gradualmente servirebbe anche a contrastare forme di abusivismoche riscontriamo quotidianamente».
Il settore nell’ultimo periodo aveva registrato un incremento occupazionale, «il poter riprendere, anche parzialmente l’attività lavorativa ci permetterebbe di non sperperare quanto fino ad ieri prodotto per la nostra economia», conclude Dal Zilio.