Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rilevate diverse irregolarità e violazioni igienico-sanitarie

PESCE SENZA SCADENZA E MAL CONSERVATO, 4MILA EURO DI MULTA AD UN NEGOZIO

La Polizia locale sequestra la merce in un esercizio di Treviso


TREVISO - Confezioni di pesce senza scadenza e tracciabilità, mancata esposizione dei prezzi e violazione delle norme igienico-sanitarie: il Nucleo di Polizia commerciale della Polizia Locale di Treviso, nell'ambito dei controlli sul rispetto delle norme anti-contagio, ha effettuato un sopralluogo in un negozio di alimentari nei pressi di via Zenson trovando numerose irregolarità di natura sanitaria. Per questo motivo la merce è stata sequestrata e distrutta. «I controlli agli esercizi commerciali da parte dei nostri agenti sono quotidiani - afferma il comandante della Polizia Locale, Andrea Gallo - Viene verificato il rispetto di alcune norme fondamentali, in primis quelle relative all'utilizzo di mascherine e guanti da parte dei clienti e dei commessi che manipolano alimentari oltre al rispetto del metro di sicurezza tra le varie persone. L'attenzione è rivolta anche alla qualità del prodotto messo in vendita e l’osservanza delle disposizioni igienico-sanitarie. Durante il sopralluogo in questo negozio molti prodotti sono risultati non a norma e quindi sequestrati». Al negoziante sono state elevate sanzioni amministrative per 4 mila euro. I controlli al negozio saranno comunque ripetuti nei prossimi giorni per verificare che non si reiterino ancora situazioni irregolari, pericolose per i consumatori: «In casi come quello sanzionato ieri le verifiche del Nucleo commerciale saranno nuovamente ripetute per evitare nuovi casi - afferma Gallo - Vendere prodotti senza tracciabilità o scadenza può portare a serie conseguenze per la salute. Invitiamo pertanto i consumatori a segnalare ogni situazione anomala direttamente al Comando».


Galleria fotograficaGalleria fotografica