Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, la Polizia Locale schiera 23 pattuglie

CONTROLLI POTENZIATI NEL WEEKEND DI PASQUA

Droni e targa system in funzione per vedere chi si muove in città


TREVISO - Il week end di Pasqua con previsioni di bel tempo mette in allerta le forze di polizia per possibili scampagnate nonostante le misure d’urgenza disposte dai Decreti governativi e dalle ordinanze.
Anche il Comando di Polizia Locale di Treviso, in base alle direttive ricevute dagli organi di pubblica sicurezza, intensificherà i controlli da sabato fino a lunedì di Pasqua compreso. In campo 23 pattuglie in tre giorni, fra cui alcune in borghese ed altre in mountain-bike per controllare parchi ed aree naturalistiche come quelle del Sile.
«Le direttive di incrementare i controlli sono molto chiare», spiega il Comandante Andrea Gallo. «È stata così potenziata la presenza del personale sia al mattino che nel pomeriggio da domani (sabato) fino a lunedì per evitare che le persone si possano recare verso le località marine o in seconde case oppure in aree naturalistiche».
La speranza comunque è che tali timori vengano fugati, questo anche in base all'andamento dei flussi veicolari registrati nelle ultime domeniche: «Domenica 5 aprile, in città, hanno circolato 9.226 autovetture, quasi il 50% in meno rispetto a sette giorni prima e quasi il 91% rispetto a due settimane precedenti. Questo significa che la cittadinanza è stata a casa, rispettando le norme che vietano spostamenti non giustificati».
Il potenziamento delle pattuglie sarà quindi di natura preventiva e precauzionale: «Saremo pronti ai controlli ma, visti i dati statistici, ci sono tutti i presupposti perché la situazione sia sotto controllo», chiude Gallo.
Saremo inoltre pronti a far alzare i nostri droni o ad utilizzare i lettori targhe per controllare chi è entrato ed uscito da Treviso o chi ha girato all'interno della città».