Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Regole e buon senso per contenere i contagi

OBBLIGO DI MASCHERINA QUANDO SI ESCE

L'ordinanza di Zaia toglie il limite dei 200 metri per le passeggiate


TREVISO - Con la nuova ordinanza firmata ieri dal Governatore Luca Zaia, sono cambiate alcune cose. E’ stato tolto il limite dei 200 metri da casa per le passeggiate e corsette, ma si torna alle disposizioni che dicono che si può passeggiare in prossimità della propria abitazione. Quindi qualche metro in più, ma non i km. Guanti e mascherine obbligatori sempre, e ovviamente per andare al supermercato e in farmacia. Rimane la chiusura dei supermercati le domeniche e nei festivi. Gli accessi ai mercati all’aperto saranno controllati in modo che non si creino assembramenti di persone. Tra le novità vi è il divieto di uscire se si ha una temperatura superiore ai 37,5 gradi, e in caso contrario si può scendere sul penale. Le imprese che piano piano stanno riaprendo dovranno seguire i protocolli di sicurezza, igienizzare gli ambienti e misurare la febbre ai dipendenti o assicurarsi che non abbiano una temperatura sopra i 37,5.
Continuano le consegne a domicilio di bar, ristoranti, pizzerie, e tra le novità c’è l’apertura delle librerie due giorni a settimana, così come le cartolerie e i negozi di abbigliamento per bambini.
Con la nuova ordinanza è concessa la manutenzione delle aree verdi, delle spiagge e dei boschi, ed è possibile recarsi all’ecocentro per smaltire i rifiuti che non rientrano nella normale raccolta. Zaia ieri in conferenza stampa lo ha definito un “lockdown soft”: infatti in Veneto il 62% delle fabbriche sarà attivo già da oggi. L’emergenza non è finita e bisogna portare pazienza un altro po’.
Pic-nic del 25 aprile e e del 1° maggio, grigliate, pranzi e merende in giardino, sono permessi solo a casa propria e con la propria famiglia.