Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Regole e buon senso per contenere i contagi

OBBLIGO DI MASCHERINA QUANDO SI ESCE

L'ordinanza di Zaia toglie il limite dei 200 metri per le passeggiate


TREVISO - Con la nuova ordinanza firmata ieri dal Governatore Luca Zaia, sono cambiate alcune cose. E’ stato tolto il limite dei 200 metri da casa per le passeggiate e corsette, ma si torna alle disposizioni che dicono che si può passeggiare in prossimità della propria abitazione. Quindi qualche metro in più, ma non i km. Guanti e mascherine obbligatori sempre, e ovviamente per andare al supermercato e in farmacia. Rimane la chiusura dei supermercati le domeniche e nei festivi. Gli accessi ai mercati all’aperto saranno controllati in modo che non si creino assembramenti di persone. Tra le novità vi è il divieto di uscire se si ha una temperatura superiore ai 37,5 gradi, e in caso contrario si può scendere sul penale. Le imprese che piano piano stanno riaprendo dovranno seguire i protocolli di sicurezza, igienizzare gli ambienti e misurare la febbre ai dipendenti o assicurarsi che non abbiano una temperatura sopra i 37,5.
Continuano le consegne a domicilio di bar, ristoranti, pizzerie, e tra le novità c’è l’apertura delle librerie due giorni a settimana, così come le cartolerie e i negozi di abbigliamento per bambini.
Con la nuova ordinanza è concessa la manutenzione delle aree verdi, delle spiagge e dei boschi, ed è possibile recarsi all’ecocentro per smaltire i rifiuti che non rientrano nella normale raccolta. Zaia ieri in conferenza stampa lo ha definito un “lockdown soft”: infatti in Veneto il 62% delle fabbriche sarà attivo già da oggi. L’emergenza non è finita e bisogna portare pazienza un altro po’.
Pic-nic del 25 aprile e e del 1° maggio, grigliate, pranzi e merende in giardino, sono permessi solo a casa propria e con la propria famiglia.