Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nelle ultime 24 ore 521 guariti in più

COVID 19 IN VENETO, MORTI SOPRA QUOTA MILLE, RICOVERI SOTTO 200

Continua il duplice andamento dell'epidemia


VENEZIA - Morti sopra quota mille, ricoveri sotto i 200. Anche nelle ultime 24 ore si conferma il duplice andamento dell’epidemia di coronavirus in Veneto: da un lato si riducono i ricoveri negli ospedali, dall’altro continua l’aumento dei decessi.
Le persone positive, secondo il bollettino mattutino dell’azienda zero della sanità regionale, sono attualmente 10.618, in leggera riduzione, 82 unità, rispetto a ieri, mentre continua a crescere il numero di coloro che ora risultano negativi al virus, dunque possono essere considerati guariti: sono 3.730 in totale, con un ulteriore balzo di 521 soggetti.
Prosegue, purtroppo, l’incremento dei decessi: con le 45 nuove vittime, tra ieri e questa mattina, le persone spirate a causa dell’infezione virale sono salite a 1.026.
Si stanno, però, progressivamente svuotando di malati Covid 19 gli ospedali veneti: oggi sono ricoverati 1.556 pazienti, di cui 197 in Terapia intensiva, il resto in reparti non critici. Nel complesso, una flessione di 41 ricoverati. Dai nosocomi, nella giornata di ieri e nella nottata, 1.958 persone sono state dimesse a casa propria, a cui se ne aggiungono altre 254 inviate invece in strutture intermedie.
In calo anche la platea complessiva di cittadini in isolamento domiciliare: sono 13.489, in flessione di 413.
Verona e Padova le due provincie con più contagi accertati dall’inizio dell’epidemia, rispettivamente 3.805 e 3.591, mentre nel rodigino si contano 301 casi e nel bellunese 807. Per quanto riguarda le vittime, nel territorio scaligero si piangono 279 decessi totali, davanti ai 191 della Marca trevigiana.