Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Andranno a favore delle famiglie in difficoltà economica

LA SOLIDARIETÀ DEI POLIZIOTTI TREVIGIANI PER IL BANCO ALIMENTARE

Donati cibo e generi di prima necessità


TREVISO - Questa mattina personale della Questura di Treviso ha consegnato al Banco Alimentare di Treviso, associato a Croce Rossa Italiana, con sede in via Sant’Artemio 12, numerosi generi alimentari e altri prodotti. Si tratta di una donazione voluta dai poliziotti a favore di persone che, soprattutto in questo difficile momento storico, versano in difficoltà economiche tali da non poter acquistare beni di prima necessità.
L’iniziativa, che intende dimostrare la vicinanza della Polizia di Stato alle categorie economicamente più fragili della cittadinanza trevigiana, nasce dall’appello che l'associazione aveva lanciato la settimana scorsa sui principali media locali, trovando subito seguito tra gli operatori della Questura trevigiani.

Galleria fotograficaGalleria fotografica