Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Approntate misure di sicurezza, sindacati perplessi

ELECTROLUX PRONTA A RIPARTIRE DA LUNEDÌ CON I VOLONTARI

In fabbrica a Susegana solo i lavoratori che lo vorranno


SUSEGANA - Lo stabilimento Electrolux riaprirà i battenti da lunedì: in fabbrica, però, entreranno solo i volontari. Insomma, andrà al lavoro solo chi vorrà. E' questa la formula scelta per riprendere almeno in parte l'attività produttiva, anticipando la possibile fase  2 prevista dal governo.
I sindacati avrebbero preferito il rispetto della scadenza nazionale, ma, in un incontro con i rappresentanti dei lavoratori, la multinazionale ha spiegato la necessità di ripartire per portare a compimento le commesse bloccate, poichè diversi paesi in cui i prodotti vengono venduti non hanno adottato il lockdown o l'hanno già sospeso, e vari concorrenti hanno continuato a produrre, con il rischio di perdere quote di mercato.  I manager hanno assicurato che la volontarietà al rientro sarà reale e non vi sarà alcuna forzatura, nemmeno sui capi squadra. In base a quanti aderiranno alla proposta, verranno decise le linee da riattivare. Si dovrebbe comunque effettuare un turno di lavoro unico.
Secondo quanto riferito da Confindustria, il marchio del freddo avrebbe ricevuto un'indicazione di massima di non contrarietà da parte della Prefettura (va ricordato peraltro che l'istituzione prefettizia non rilascia autorizzazioni o deroghe alla ripartenza).
Confermate e rafforzate le misure preventive anti-contagio già adottate prima dello stop: entrata ed uscita verranno sfasate di mezz'ora, con apposite modifiche ai timbratori, in modo da evitare assembramenti ai cancelli. In portineria saranno distribuiti i dispositivi di protezione individuale e bottigliette personali di igienizzante, oltre ai distributori posizionati in vari punti dello stabilimento. Agli ingressi verrà misusata la temperatura corporea e, se superiore ai 37,5 gradi, l'interessato sarà inviato dal proprio medico. Electrolux, secondo quanto comunicato, sta collaborando con vari centri di ricerca, tra cui il Cro di Aviano per mettere a punto un test rapido per individuare la presenza di anticorpi. Non appena pronto, l'obiettivo è avviare una sperimentazione con i lavoratori. Venerdì è in programma un sopralluogo con le Rsu per valutare le condizioni in vista della riapertura.