Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Approntate misure di sicurezza, sindacati perplessi

ELECTROLUX PRONTA A RIPARTIRE DA LUNEDÌ CON I VOLONTARI

In fabbrica a Susegana solo i lavoratori che lo vorranno


SUSEGANA - Lo stabilimento Electrolux riaprirà i battenti da lunedì: in fabbrica, però, entreranno solo i volontari. Insomma, andrà al lavoro solo chi vorrà. E' questa la formula scelta per riprendere almeno in parte l'attività produttiva, anticipando la possibile fase  2 prevista dal governo.
I sindacati avrebbero preferito il rispetto della scadenza nazionale, ma, in un incontro con i rappresentanti dei lavoratori, la multinazionale ha spiegato la necessità di ripartire per portare a compimento le commesse bloccate, poichè diversi paesi in cui i prodotti vengono venduti non hanno adottato il lockdown o l'hanno già sospeso, e vari concorrenti hanno continuato a produrre, con il rischio di perdere quote di mercato.  I manager hanno assicurato che la volontarietà al rientro sarà reale e non vi sarà alcuna forzatura, nemmeno sui capi squadra. In base a quanti aderiranno alla proposta, verranno decise le linee da riattivare. Si dovrebbe comunque effettuare un turno di lavoro unico.
Secondo quanto riferito da Confindustria, il marchio del freddo avrebbe ricevuto un'indicazione di massima di non contrarietà da parte della Prefettura (va ricordato peraltro che l'istituzione prefettizia non rilascia autorizzazioni o deroghe alla ripartenza).
Confermate e rafforzate le misure preventive anti-contagio già adottate prima dello stop: entrata ed uscita verranno sfasate di mezz'ora, con apposite modifiche ai timbratori, in modo da evitare assembramenti ai cancelli. In portineria saranno distribuiti i dispositivi di protezione individuale e bottigliette personali di igienizzante, oltre ai distributori posizionati in vari punti dello stabilimento. Agli ingressi verrà misusata la temperatura corporea e, se superiore ai 37,5 gradi, l'interessato sarà inviato dal proprio medico. Electrolux, secondo quanto comunicato, sta collaborando con vari centri di ricerca, tra cui il Cro di Aviano per mettere a punto un test rapido per individuare la presenza di anticorpi. Non appena pronto, l'obiettivo è avviare una sperimentazione con i lavoratori. Venerdì è in programma un sopralluogo con le Rsu per valutare le condizioni in vista della riapertura.