Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Maxi multa e sequestro, violate pure le norme anti Covid

ALLA GUIDA SENZA PATENTE, FERMATO DUE VOLTE IN 10 GIORNI

Padovano pizzicato dalla Polstrada a Castelfranco


CASTELFRANCO VENETO - Per la seconda volta nel giro di 10 giorni viaggiava in auto, nonostante avesse la patente revocata da oltre un anno. E per la seconda volta è stato pizzicato dalla Polizia di Castelfranco Veneto. Ora un 45enne residente nel Padovano dovra pagare un nuova, pesante multa e gli è stata sequestrata l'auto.
Bloccato ad un primo controllo, una decina di giorni fa, aveva subito un sanzione da 5.110 euro per essere al volante senza patente e il fermo amministrativo del veicolo. La sera del 20 aprile, la stessa pattuglia della Polstrada, impegnata in un servizio di vigilanza stradale senza nella Castellana, si è vista passare davanti la stessa vettura. Gli agenti l'hanno fermata nuovamente e hanno contestato al conducente, oltre alla medesima violazione per guida senza patente, anche il mancato rispetto degli obblighi di custodia dell'auto, con il conseguente sequestro del mezzo.
Non solo l’automobilista non è stato neppure in grado di giustificare lo spostamento della sua abitazione: nei suoi confronti è scattata l'ennesima sanzione, da 533,33 euro, per aver trasgredito alle disposizioni contro la diffusione dell'epidemia di coronavirus.