Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'ex sindaco Colmellere: "Azienda che ha fatto la storia del territorio"

L'OSTERIA DEL "POETA CONTADIN" COMPIE CENTO ANNI

L'attività della famiglia Stefani cuore di Miane


MIANE - Dal 15 aprile 1900 la famiglia Stefani rappresenta il cuore del borgo di Combai (Treviso), uno dei più suggestivi della Pedemontana veneta, costituendone l’identità e la storia. Fu il fondatore, Davide Stefani, ad aprire la prima attività nella vicina Mel, commerciando mele, marroni, insaccati e vino. Il figlio Pietro portò avanti l’azienda trasformandola nell’attuale “Osteria al Contadin” in piazza a Combai; suo figlio maggiore Davide con la moglie Riccardina Buogo ha dato il via alla terza generazione. Dal 1972 Diego Stefani – il “poeta contadin” che scrive in lingua veneta – e la moglie Carla Mattiola trasformano l’osteria in una trattoria con cucina, offrendo prodotti locali a km zero.
“Le radici sono ben salde e sempre le stesse – dichiara l’ex sindaco Angela Colmellere, oggi assessore e deputato della Commissione Turismo alla Camera -, così come quella trattoria oggi è ancora un punto di riferimento per il paese e le migliaia di visitatori che ogni anno arrivano a Combai. Oggi a portare avanti la tradizione sono Laura Stefani, figlia del ‘poeta’, e il marito Alberto. Le poesie dialettali di Diego e i percorsi enogastronomici della famiglia attraggono visitatori da tutto il Veneto".
La famiglia Stefani ha scritto la storia del nostro territorio anche per la riscoperta, oltre trent'anni fa, del Verdiso, vitigno autoctono che oggi viene vinificato in purezza assieme a Merlot e Cabernet dalle caratteristiche uniche perché coltivati in altura, ma anche uve Perera, Bianchetta e Glera che vengono coltivate nei circa sei ettari di proprietà. "In questa occasione, nella ricorrenza dei 120 anni di attività, tutto il paese si stringe attorno alla famiglia Stefani, che da generazioni tiene viva la nostra identità costituendo per noi un punto di riferimento irrinunciabile, da sempre”, conclude Colmellere.