Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 25 aprile pic-nic e barbecue in giardino

LA CAMPAGNA DIRETTAMENTE A CASA CON CAMPAGNA AMICA

25 cuochi contadini pronti a garantire il pranzo delivery


VICENZA - Quarantena sì, ma le maglie cominciano ad allargarsi, in vista del 4 maggio, data in cui il lockdown potrebbe concludersi, almeno per alcuni settori. In attesa di certezze, ciò che è invece sicuro è che domani, sabato 25 aprile i vicentini potranno fare picnic e barbecue nel giardino di casa.
Nel rispetto delle ordinanze, secondo le regole del buon vicinato, in base ai regolamenti condominiali in terrazza o sul balcone, negli spazi verdi di proprietà, naturalmente evitando gli assembramenti, sarà possibile ricreare l’atmosfera di una giornata all’aria aperta ai tempi del Coronavirus.
“Venticinque cuochi contadini degli agriturismi di Terranostra – Campagna Amica sono già al lavoro – spiega Riccardo Lotto, presidente provinciale di Terranostra – per preparare il tradizionale menù della gita fuori porta: grigliata mista, polenta e patate arrosto e, nell’agribag, frittate con erbette, asparagi e uova, porchetta ed il succulento spiedo”.
Il coronavirus ha segnato due settori importanti per l’economia agricola: l’agriturismo, che registra perdite a livello regionale per 30milioni di euro nei tre mesi clou della stagione e l’azzeramento dei bilanci delle imprese florovivaistiche, con la chiusura di garden e serre in piena concentrazione produttiva.
Il virus ha duramente provato il settore agrituristico, ma gli operatori hanno saputo riorganizzarsi, pensando alle consegne a domicilio. Così è stato nel periodo pasquale, in cui sono stati consegnati oltre 1500 pasti a domicilio nella provincia di Vicenza. “Un buon risultato, quello del periodo pasquale – aggiunge il presidente provinciale di Coldiretti Vicenza, Martino Cerantola – frutto del lavoro di oltre 70 cuochi contadini veneti, che hanno preparato 3500 pasti a km zero”.