Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al Pronto soccorso di Treviso attivo anche un termoscanner

CONTROLLO DELLA TEMPERATURA A CHI ENTRA NEGLI OSPEDALI DELLA MARCA

Misurazione per pazienti, accompagnatori e addetti all'assistenza


TREVISO - Sono attivi da questa mattina, nei sei ospedali dell’Ulss 2, i controlli della temperatura su tutte le persone in entrata, vale a dire pazienti, accompagnatori, operatori, addetti all’assistenza.
“Si tratta – spiega il direttore generale, Francesco Benazzi - di un’attività pianificata nelle scorse settimane, con l’acquisto di sessanta termometri digitali che saranno utilizzati in questa prima fase negli ospedali e dal 3 maggio anche nelle strutture distrettuali. In questa prima fase i controlli saranno effettuati dai nostri infermieri in collaborazione con la Croce Rossa. Nelle prossime settimane potremo contare anche sul supporto della Protezione Civile”.
Da stamani il controllo su temperatura, dotazione di mascherina e guanti, oltre che sul motivo dell’accesso in ospedale, è scattato nei nosocomi di Treviso, Conegliano, Vittorio Veneto, Oderzo, Castelfranco e Montebelluna. Per le persone la cui temperatura risulta superiore ai 37,5° è prevista la presa in carico per la valutazione in loco o tramite il medico di medicina generale.
Al Pronto soccorso del Ca’ Foncello è attivo, sempre per la misurazione veloce della temperatura a tutti i pazienti che accedono, anche un termoscanner.  “I controlli avviati oggi rappresentato un’attività di screening aggiuntivo rispetto a quelle sin qui effettuate – sottolinea Benazzi -. Finora gli accessi in ospedale erano, complici la riduzione di attività legata al Covid, estremamente limitati. Con la ripresa dell’attività che si va profilando in tutti gli ospedali è importante poter contare su uno screening esteso su tutti coloro che accedono ai nostri ospedali”.
All’Ospedale di Treviso, che presenta numerosi accessi, sono rimasti attivi tre varchi di accesso, in corrispondenza dei quali vengono effettuati i controlli: due varchi solo pedonali, dall’ingresso principale e da Villa Carisi e uno, riservato anche agli automobilisti, dalla portineria nord. Negli altri ospedali dell’Ulss 2 i controlli vengono effettuati in corrispondenza dei rispettivi ingressi.

Galleria fotograficaGalleria fotografica