Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al Pronto soccorso di Treviso attivo anche un termoscanner

CONTROLLO DELLA TEMPERATURA A CHI ENTRA NEGLI OSPEDALI DELLA MARCA

Misurazione per pazienti, accompagnatori e addetti all'assistenza


TREVISO - Sono attivi da questa mattina, nei sei ospedali dell’Ulss 2, i controlli della temperatura su tutte le persone in entrata, vale a dire pazienti, accompagnatori, operatori, addetti all’assistenza.
“Si tratta – spiega il direttore generale, Francesco Benazzi - di un’attività pianificata nelle scorse settimane, con l’acquisto di sessanta termometri digitali che saranno utilizzati in questa prima fase negli ospedali e dal 3 maggio anche nelle strutture distrettuali. In questa prima fase i controlli saranno effettuati dai nostri infermieri in collaborazione con la Croce Rossa. Nelle prossime settimane potremo contare anche sul supporto della Protezione Civile”.
Da stamani il controllo su temperatura, dotazione di mascherina e guanti, oltre che sul motivo dell’accesso in ospedale, è scattato nei nosocomi di Treviso, Conegliano, Vittorio Veneto, Oderzo, Castelfranco e Montebelluna. Per le persone la cui temperatura risulta superiore ai 37,5° è prevista la presa in carico per la valutazione in loco o tramite il medico di medicina generale.
Al Pronto soccorso del Ca’ Foncello è attivo, sempre per la misurazione veloce della temperatura a tutti i pazienti che accedono, anche un termoscanner.  “I controlli avviati oggi rappresentato un’attività di screening aggiuntivo rispetto a quelle sin qui effettuate – sottolinea Benazzi -. Finora gli accessi in ospedale erano, complici la riduzione di attività legata al Covid, estremamente limitati. Con la ripresa dell’attività che si va profilando in tutti gli ospedali è importante poter contare su uno screening esteso su tutti coloro che accedono ai nostri ospedali”.
All’Ospedale di Treviso, che presenta numerosi accessi, sono rimasti attivi tre varchi di accesso, in corrispondenza dei quali vengono effettuati i controlli: due varchi solo pedonali, dall’ingresso principale e da Villa Carisi e uno, riservato anche agli automobilisti, dalla portineria nord. Negli altri ospedali dell’Ulss 2 i controlli vengono effettuati in corrispondenza dei rispettivi ingressi.

Galleria fotograficaGalleria fotografica