Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rete Oncologica della Regione Veneto

LO IOV DI PADOVA CONFERMATO ISTITUTO DI RICERCA E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO

Anche Castelfranco e Schiavonia riconosciuti IRCCS


PADOVA - Le sedi destinate alle cure oncologiche negli ospedali di Castelfranco Veneto (TV) e Schiavonia (PD) hanno ufficialmente da oggi la qualifica di IRCCS: Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico.
Il riconoscimento è contenuto nella Gazzetta Ufficiale datata 24 aprile 2020, contenente un decreto del Ministro della Salute intitolato: “Conferma ed estensione del carattere scientifico nella disciplina di oncologia dell’IRCCS Istituto Oncologico Veneto di Padova”.
“Una bella notizia e un riconoscimento meritato – ha commentato con soddisfazione l’Assessore alla Sanità della Regione del Veneto, Manuela Lanzarin – sia per la storica eccellenza dello IOV, sia per l’ingresso di due realtà significative della sanità veneta come gli ospedali di Castelfranco e Schiavonia, dove le attività legate allo IOV stanno portando nuova linfa scientifica e una indiscutibile crescita di caratura nel sistema oncologico nazionale e nella Rete Oncologica Regionale”.
Questa scelta del Ministero è anche il riconoscimento della validità della programmazione scelta dalla Regione sul piano dell’organizzazione della lotta al tumore: diffondere le eccellenze su tutto il territorio, costruendo una rete sempre più capillare di eccellenza diffusa.