Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Libertà di culto ancora bloccate

DAL 18 MAGGIO SI POTRANNO CELEBRARE LE MESSE

Tavolo tecnico dopo la rivolta della Cei, verso la riapertura


TREVISO - Da destra a sinistra è caccia al voto dei cattolici, e ora tutti chiedono di dare il via libera alla celebrazione delle messe. Via libera che arriverà probabilmente dal 18 maggio.
Ma il rischio di contagio in Chiesa è piuttosto alto, se solo si pensa ai contatti tra i presenti, alla comunione, e all’età media di chi va a messa.
La Chiesa è già stata identificata come luogo di contagio, ma per il 18 maggio si avvieranno dei tavoli tecnici tra l’esecutivo e i rappresentanti delle varie confessioni, per poi arrivare ad un protocollo d’intesa sulla riapertura dei riti religiosi.
Intanto dal 4 maggio si potranno celebrare i funerali, ma con solo 15 persone presenti, per evitare i contagi.
Il Papa intanto è rimasto in silenzio, e forse anche lui si sarebbe aspettato un’apertura da parte del governo, visto che aveva ricevuto Conte due settimane prima. Dalle comunità ebraiche invece arriva il messaggio “Prima la vita”, per sostenere che è meglio essere prudenti. Mentre l’Imam Pallavicini è sulla stessa linea della Cei per la riapertura dei luoghi di culto.