Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Libertà di culto ancora bloccate

DAL 18 MAGGIO SI POTRANNO CELEBRARE LE MESSE

Tavolo tecnico dopo la rivolta della Cei, verso la riapertura


TREVISO - Da destra a sinistra è caccia al voto dei cattolici, e ora tutti chiedono di dare il via libera alla celebrazione delle messe. Via libera che arriverà probabilmente dal 18 maggio.
Ma il rischio di contagio in Chiesa è piuttosto alto, se solo si pensa ai contatti tra i presenti, alla comunione, e all’età media di chi va a messa.
La Chiesa è già stata identificata come luogo di contagio, ma per il 18 maggio si avvieranno dei tavoli tecnici tra l’esecutivo e i rappresentanti delle varie confessioni, per poi arrivare ad un protocollo d’intesa sulla riapertura dei riti religiosi.
Intanto dal 4 maggio si potranno celebrare i funerali, ma con solo 15 persone presenti, per evitare i contagi.
Il Papa intanto è rimasto in silenzio, e forse anche lui si sarebbe aspettato un’apertura da parte del governo, visto che aveva ricevuto Conte due settimane prima. Dalle comunità ebraiche invece arriva il messaggio “Prima la vita”, per sostenere che è meglio essere prudenti. Mentre l’Imam Pallavicini è sulla stessa linea della Cei per la riapertura dei luoghi di culto.