Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I dati sulla diffusione del Coronavirus

MENO CONTAGI, MA 64 MORTI IN 24 ORE IN VENETO

Scendono anche i ricoverati: 120 pazienti in Intensiva


VENEZIA - I numeri della diffusione del Sars Cov2 oggi in Veneto confermano l’andamento migliorativo di numerosi indicatori. In primis dei soggetti attualmente positivi, scesi a 8.601 complessivi, 259 in meno di ieri. Di contro aumentano i negativizzati, cioè le persone considerate guarite: sono 7.699, con un incremento di 324 unità. Non si arresta purtroppo la curva dei decessi, ora a quota 1.408 totali dall’inizio dell’epidemia, con un’età media di 81 anni. Anche nelle ultime 24 ore si sono registrati ulteriori 64 vittime.
La situazione negli ospedali si fa via via meno allarmante: i ricoverati complessivi sono 1.187, di cui 120 in terapia intensiva, con 35 pazienti in meno rispetto a ieri. 2.508 sono le persone dimesse e inviate al proprio domicilio, a cui si aggiungono altri 298 individui trasferiti dagli ospedali a strutture intermedie. In netto calo pure i cittadini in isolamento in casa: ammontano a 7.291, 758 in meno.
La provincia con più contagi accertati finora rimane sempre Verona con 4.556 casi, seguita da Padova con 3.836. Nel rodigino, invece, le positività si fermano a 424, valore più basso di tutta la regione.