Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'emergenza sanitaria ferma la corsa

ANNULLATA LA RUN FOR CHILDREN, APPUNTAMENTO AL 2021

Restano attive le iscrizioni per le donazioni all'ospedale di Treviso e a LILT-Giocare in corsia


TREVISO - L’emergenza coronavirus ferma anche la Run for Children: il prossimo 2 settembre non si correrà a Treviso la quarta edizione dell’evento solidale organizzato dall’Asd R4C. La manifestazione slitta direttamente al settembre del 2021. La data ipotizzata dagli organizzatori, per il prossimo anno, è venerdì 3 settembre.  
“Abbiamo riflettuto a lungo se andare avanti o meno con l’organizzazione della Run for Children 2020 – spiegano gli organizzatori Gian Luca Sacilotto, Fabio Simionato e Norma Pezzutto -.  Purtroppo l’emergenza sanitaria non è tale, a nostro avviso, da lasciar presupporre che un evento di questo tipo possa svolgersi in totale sicurezza. Sicurezza psicologica anche. Vogliamo che i partecipanti alla Run for Children si sentano tranquilli, felici e gioiosi, come è sempre stato e come deve essere. Il nostro interesse prioritario è la salute di tutti: la preoccupazione di non stare troppo vicini, di non potersi abbracciare, di non poter usufruire dei ristori in maniera tranquilla e quindi, in generale, l’idea che non ci sia un clima “sicuro” e rilassato al 100% ci ha fatto decidere di posticipare l’evento al 2021. Riteniamo anche eticamente corretto liberare i nostri sponsor dall’impegno per quest’anno”.
Run for Children è nata con lo scopo di raccogliere fondi per “Giocare in corsia”, l’iniziativa della LILT che dal 1994 è impegnata con quasi 200 volontari per portare il gioco nei reparti di pediatria degli ospedali di Treviso e Conegliano. L’emergenza Coronavirus aveva spinto gli organizzatori di Run for Children a diversificare gli obiettivi di solidarietà connessi all’edizione 2020: da qui, il progetto di donare il 50% del ricavato delle iscrizioni all’ospedale di Treviso, in prima fila nella lotta al Covid-19.
L’annullamento dell’edizione 2020 non sposta comunque l’obiettivo: “Le iscrizioni restano attive attraverso il portale B4RUN SERVICE, all’indirizzo www.b4run.com – aggiungono gli organizzatori della Run for Children -. Chi si è già iscritto può decidere se trasferire l’iscrizione al 2021, se richiedere la restituzione della quota, oppure se donare ora per il 2020 e, da settembre, iscriversi all’edizione 2021, facendo una seconda donazione. A settembre, chiusa idealmente l’edizione 2020, faremo comunque la donazione di quanto raccolto: metà alla LILT-Giocare in corsia e metà all’ospedale di Treviso”.     

Galleria fotograficaGalleria fotografica