Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Primo apparecchio in dotazione per misurare la febbre

OPERATIVO IL TERMOSCANNER AL PRONTO SOCCORSO DI TREVISO

Donati all’Ulss 2 da un ex infermiere, Emanuele Cagnin, venticinque termometri digitali


TREVISO - Il primo termoscanner in dotazione all’Ulss 2 è operativo al Pronto Soccorso di Treviso. L’apparecchio, che consente una misurazione veloce e precisa della temperatura, sarà dato in dotazione, in una seconda fase, anche nei restanti Pronto Soccorso aziendali.
“La misurazione della temperatura è prevista, in tutte le nostre strutture, su tutti coloro che accedono – ricorda il direttore generale, Francesco Benazzi – . La rilevazione viene fatta nei varchi istituiti presso gli ospedali e i distretti. Nel caso in cui la temperatura di pazienti e/o visitatori risulti superiore ai 37,5 ° dovrà rientrare a casa e contattare il proprio medico di famiglia”.
Il termoscanner, al Ca’ Foncello è stato collocato nell’area del pronto Soccorso adibita a pre triage, dove i volontari, oltre a controllare la temperatura, istruiscono i pazienti sul lavaggio delle mani e utilizzo della mascherina.
Un supporto all’Ulss, sul fronte dei dispositivi per la rilevazione della temperatura, è giunto nei giorni scorsi da Emanuele Cagnin, ex infermiere dell’Ospedale di Treviso (prima in Medicina e poi in Patologia neonatale) che ha donato 25 termometri digitali ad infrarosso.
"E' un ringraziamento personale per la formazione e l'esperienza che avevo maturato presso l'ospedale di Treviso negli anni 1997 al 2007 - ha sottolineato Cagnin -. Grazie a questa esperienza oggi come libero professionista lavoro nello studio associato di Silea con i medici di famiglia: con una mano ho ricevuto e con un'altra dono".