Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, 2 giovani fermati di notte dalla Polizia

COCAINA IN AUTO, KOSOVARO DENUNCIATO

Era a bordo di una BMW con un amico, entrambi avevano bevuto


TREVISO - Ieri notte una volante della Polizia ha notato una BMW che stava percorrendo Viale della Repubblica a Treviso ad alta velocità, e dopo un cambio di direzione repentino, finalizzato ad eludere il controllo, i poliziotti sono comunque riusciti a tallonare il veicolo e a fermarlo dopo poche centinaia di metri.
I due occupanti, particolarmente nervosi e con una sintomatologia immediatamente riferibile all’abuso di sostanze alcoliche, durante il controllo, hanno provato a far scivolare sotto il sedile alcuni involucri termosaldati.
La condotta non è sfuggita ai poliziotti che, dopo aver identificato i due occupanti, li hanno accompagnati in Questura per ulteriori accertamenti.
Nel veicolo sono state rinvenute alcune bustine contenenti qualche grammo di cocaina.
Nei confronti dell’autista, un giovane kosovaro di 23 anni, sono scattate diverse sanzioni amministrative per il possesso di sostanze stupefacenti, guida in stato di ebbrezza e per la violazione delle misure poste a contenimento del contagio da COVID-19. Nei suoi confronti sono state elevate sanzioni per circa 2000 euro.