Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Multe a chi ha fatto il bagno nel Piave

WEEKEND DI SEMI-LIBERTÀ TRA MARE E MONTAGNA

Restera, Jesolo e Montello invasi da pedoni e ciclisti


TREVISO - Il fine settimana soleggiato ha spinto i veneti ad uscire. Chi in Restera a Treviso, chi in spiaggia a Jesolo, e poi sul Montello e sui Colli Asolani con la bicicletta, o a passeggiare nel lungo Brenta. Un weekend di escursioni anche in montagna e di libertà dopo due mesi di stop. La maggior parte delle persone hanno indossato la mascherina e si sono mosse nel pieno rispetto delle norme anti-contagio. Ma con la ventata di libertà qualcuno forse si è un po’ fatto prendere la mano: c’è stato anche chi ha fatto il bagno in Piave e si è beccato una multa di 400 euro; chi si è posizionato sulle spiaggette a prendere il sole con tanto di sedie sdraio e asciugamani. Fioccate le sanzioni anche per chi ha organizzato pic-nic lungo il Sile e per un bar a San Biagio di Callalta che ha permesso ai suoi clienti di sostare a bere l’aperitivo sui tavolini esterni.
Al mare nessuno ha fatto il bagno o ha preso il sole in spiaggia, nonostante la tentazione fosse grande. A Jesolo però c’era molta gente, arrivata anche da fuori, per respirare aria buona e fare due passi sulla sabbia.
Gli alberghi e i locali sono ancora tutti chiusi in attesa delle riaperture ufficiali, e nel frattempo qualche chiosco ha cominciato la sua stagione approfittando della possibilità di vendere qualcosa per l’asporto.