Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Acquisti anche negli spacci delle fattorie

MERCATI AGRICOLI APERTI ANCHE DI DOMENICA

Accolta la richiesta di Coldiretti Padova


PADOVA - Sono mille le fattorie della rete di Campagna Amica che potranno tenere aperto gli spacci aziendali e utilizzare le altre modalità di vendita diretta attraverso gazebo o strutture mobili anche di domenica. Lo dice una FAQ pubblicata dalla Regione del Veneto – spiega Coldiretti – che risponde ad un quesito apposito, escludendo di fatto le aziende agricole dalla disciplina della chiusura domenicale. La norma statale (art. 2, comma 4, DPCM 26.4.2020) stabilisce che l’attività produttiva agricola è sottratta alla disciplina commerciale così come per ogni fase del ciclo produttivo e quindi anche nei casi di vendita operata da e su aree di proprietà privata.
L’interpretazione sgombra il campo anche per la programmazione dei mercati agricoli nei giorni festivi a cui i cittadini potranno rivolgersi per fare acquisti di prodotti tipici e stagionali continuando a sostenere le iniziative benefiche come la “spesa sospesa” a favore degli indigenti. 
Coldiretti Veneto ricorda che gli operatori rispettano le norme di sicurezza e i protocolli sanitari attuando tutte le modalità per assicurare distanze e precauzioni. Nel periodo dell’emergenza sanitaria i produttori non si sono risparmiati – dice Coldiretti Veneto – hanno messo in campo impegno e disponibilità ma soprattutto tutti gli sforzi organizzativi per fare le consegne a domicilio, take away e tanto altro per assicurare l’approvvigionamento agroalimentare dei cittadini, nonostante le difficoltà riscontrate da tutti i comparti: dal florovivaismo all’ortofrutta, dal lattiero caseario alla pesca, dall’allevamento all’agriturismo.
A questo contesto di crisi si aggiungono speculazioni e ingiustizie lungo la filiera, uno schiaffo morale agli agricoltori che hanno operato con onestà per il bene della collettività.​