Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il compagno di escursione l'ha visto precipitare nel vuoto

SCIVOLA DALLA CRESTA DEL MONTE PERON, MUORE 63ENNE DI FOLLINA

Drammatico incidente questa mattina in Valbelluna


BELLUNO - Questa mattina attorno alle 10.15 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Belluno, a seguito della segnalazione di un uomo, il cui compagno di escursione era caduto dalla cresta del Monte Peron, sparendo alla sua vista e non rispondendo ai richiami. Mentre una squadra raggiungeva la piazzola per un eventuale supporto, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato sul luogo indicato e perlustrato la zona sottostante, individuando il corpo esanime di un uomo di 63 anni, di Follina in un canale, un centinaio di metri più in basso, a quota 1.250 circa.
Sbarcati con un verricello di 50 metri il tecnico dell’elisoccorso e l’equipe medica non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'escursionista. La salma è stata recuperata e trasportata fino a Candaten, dove si sono portati i soccorritori e dove si trovava la Polizia. L’amico dell'uomo ha preferito rientrare autonomamente.