Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Icona del cinema francese, aveva 94 anni

ADDIO A MICHEL PICCOLI

Se n'è andato uno dei più grandi attori di tutti i tempi


È morto per un ictus all'età di 94 anni Michel Piccoli. Attore, regista, sceneggiatore e produttore, è stato uno dei mostri sacri del cinema francese. Adorato in patria, ha lavorato con i più grandi registi europei ed è stato tra gli interpreti favoriti di Luis Buñuel, con cui ha iniziato a collaborare dal '56. Lavorò con tutti gli autori della Nouvelle Vague, da Chabrol a Godard.
Poi con Alfred Hitchcock, e con Marco Ferreri che l'ha scelto per il suo "Dillinger è morto" e il celebre "La grande abbuffata", la più formidabile esperienza di squadra della sua intera carriera, film che provocò scandalo e fischi a Cannes, in cui lavorò insieme al team del suo cuore: Mastroianni, Tognazzi e Noiret. Il riconoscimento più grande Michel Piccoli lo ottenne con Marco Bellocchio, grazie al quale si aggiudicò la Palma d’oro di Cannes quale migliore attore per il film "Salto nel vuoto" nel 1980.
Nel 2011 è stato protagonista di "Habemus Papam" di Nanni Moretti, ruolo per il quale ha vinto il David di Donatello. Se ne va un gigante del cinema e del teatro. Ciao Michel.