Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Icona del cinema francese, aveva 94 anni

ADDIO A MICHEL PICCOLI

Se n'è andato uno dei più grandi attori di tutti i tempi


È morto per un ictus all'età di 94 anni Michel Piccoli. Attore, regista, sceneggiatore e produttore, è stato uno dei mostri sacri del cinema francese. Adorato in patria, ha lavorato con i più grandi registi europei ed è stato tra gli interpreti favoriti di Luis Buñuel, con cui ha iniziato a collaborare dal '56. Lavorò con tutti gli autori della Nouvelle Vague, da Chabrol a Godard.
Poi con Alfred Hitchcock, e con Marco Ferreri che l'ha scelto per il suo "Dillinger è morto" e il celebre "La grande abbuffata", la più formidabile esperienza di squadra della sua intera carriera, film che provocò scandalo e fischi a Cannes, in cui lavorò insieme al team del suo cuore: Mastroianni, Tognazzi e Noiret. Il riconoscimento più grande Michel Piccoli lo ottenne con Marco Bellocchio, grazie al quale si aggiudicò la Palma d’oro di Cannes quale migliore attore per il film "Salto nel vuoto" nel 1980.
Nel 2011 è stato protagonista di "Habemus Papam" di Nanni Moretti, ruolo per il quale ha vinto il David di Donatello. Se ne va un gigante del cinema e del teatro. Ciao Michel.