Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Icona del cinema francese, aveva 94 anni

ADDIO A MICHEL PICCOLI

Se n'è andato uno dei più grandi attori di tutti i tempi


È morto per un ictus all'età di 94 anni Michel Piccoli. Attore, regista, sceneggiatore e produttore, è stato uno dei mostri sacri del cinema francese. Adorato in patria, ha lavorato con i più grandi registi europei ed è stato tra gli interpreti favoriti di Luis Buñuel, con cui ha iniziato a collaborare dal '56. Lavorò con tutti gli autori della Nouvelle Vague, da Chabrol a Godard.
Poi con Alfred Hitchcock, e con Marco Ferreri che l'ha scelto per il suo "Dillinger è morto" e il celebre "La grande abbuffata", la più formidabile esperienza di squadra della sua intera carriera, film che provocò scandalo e fischi a Cannes, in cui lavorò insieme al team del suo cuore: Mastroianni, Tognazzi e Noiret. Il riconoscimento più grande Michel Piccoli lo ottenne con Marco Bellocchio, grazie al quale si aggiudicò la Palma d’oro di Cannes quale migliore attore per il film "Salto nel vuoto" nel 1980.
Nel 2011 è stato protagonista di "Habemus Papam" di Nanni Moretti, ruolo per il quale ha vinto il David di Donatello. Se ne va un gigante del cinema e del teatro. Ciao Michel.