Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Icona del cinema francese, aveva 94 anni

ADDIO A MICHEL PICCOLI

Se n'è andato uno dei più grandi attori di tutti i tempi


È morto per un ictus all'età di 94 anni Michel Piccoli. Attore, regista, sceneggiatore e produttore, è stato uno dei mostri sacri del cinema francese. Adorato in patria, ha lavorato con i più grandi registi europei ed è stato tra gli interpreti favoriti di Luis Buñuel, con cui ha iniziato a collaborare dal '56. Lavorò con tutti gli autori della Nouvelle Vague, da Chabrol a Godard.
Poi con Alfred Hitchcock, e con Marco Ferreri che l'ha scelto per il suo "Dillinger è morto" e il celebre "La grande abbuffata", la più formidabile esperienza di squadra della sua intera carriera, film che provocò scandalo e fischi a Cannes, in cui lavorò insieme al team del suo cuore: Mastroianni, Tognazzi e Noiret. Il riconoscimento più grande Michel Piccoli lo ottenne con Marco Bellocchio, grazie al quale si aggiudicò la Palma d’oro di Cannes quale migliore attore per il film "Salto nel vuoto" nel 1980.
Nel 2011 è stato protagonista di "Habemus Papam" di Nanni Moretti, ruolo per il quale ha vinto il David di Donatello. Se ne va un gigante del cinema e del teatro. Ciao Michel.