Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ripartenza con gli aperitivi, ma senza regole

SPRITZ SENZA MASCHERINA: E' PIOGGIA DI SEGNALAZIONI

Il sindaco: "Basta comportamenti a rischio"


TREVISO - Ieri finalmente si è festeggiata la ripartenza con ritrovi tra amici e aperitivi nei locali, e nonostante l'attenzione alle regole dei titolari necessarie per evitare nuovi contagi, sono stati segnalati molti clienti che le regole non le hanno rispettate: perlopiù giovani senza la mascherina.
"Ieri è stato difficile contenere l'entusiasmo dei cittadini che per il primo giorno sono potuti uscire, però un richiamo alla responsabilità dobbiamo farlo. - Queste le parole del sindaco di Treviso Mario Conte. - Non verranno accettati comportamenti che mettano a rischio l'intera comunità. Oggi stesso chiameremo le associazioni di categoria e le associazioni dei commercianti perché, ben venga la fase 2, ma con testa e con regole fondamentali, perché non ci sia un ritorno dei contagi".
In seguito alle segnalazioni ricevute su aperitivi e assembramenti all'interno e fuori dai locali trevigiani, Conte richiama i suoi cittadini alla responsabilità e al rispetto delle regole per tutelare la salute di tutti. Le multe vanno da 400 a 3.000 euro, ma l'obbiettivo dell'amministrazione comunale è quello non di multare la gente, ma di tutelare la salute dell'intera comunità.