Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ripartenza con gli aperitivi, ma senza regole

SPRITZ SENZA MASCHERINA: E' PIOGGIA DI SEGNALAZIONI

Il sindaco: "Basta comportamenti a rischio"


TREVISO - Ieri finalmente si è festeggiata la ripartenza con ritrovi tra amici e aperitivi nei locali, e nonostante l'attenzione alle regole dei titolari necessarie per evitare nuovi contagi, sono stati segnalati molti clienti che le regole non le hanno rispettate: perlopiù giovani senza la mascherina.
"Ieri è stato difficile contenere l'entusiasmo dei cittadini che per il primo giorno sono potuti uscire, però un richiamo alla responsabilità dobbiamo farlo. - Queste le parole del sindaco di Treviso Mario Conte. - Non verranno accettati comportamenti che mettano a rischio l'intera comunità. Oggi stesso chiameremo le associazioni di categoria e le associazioni dei commercianti perché, ben venga la fase 2, ma con testa e con regole fondamentali, perché non ci sia un ritorno dei contagi".
In seguito alle segnalazioni ricevute su aperitivi e assembramenti all'interno e fuori dai locali trevigiani, Conte richiama i suoi cittadini alla responsabilità e al rispetto delle regole per tutelare la salute di tutti. Le multe vanno da 400 a 3.000 euro, ma l'obbiettivo dell'amministrazione comunale è quello non di multare la gente, ma di tutelare la salute dell'intera comunità.