Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/322: EUROTOUR E CHALLENGE RIPARTONO DALL'AUSTRIA

╚ dello scozzese Marc Warren il primo successo dopo il lockdown


VIENNA - Ripartono simultaneamente dall’Austria, European Tour e Challenge Tour, con due tornei organizzati in sintonia: l’Austrian Open, la cui prima edizione si è svolta nel 1990, ha luogo sul tracciato del Diamond Country Club di Atzenbrugg, nei pressi di Vienna, e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

SolidarietÓ a Montebelluna: #IOSONOFONDAMENTALE

OTTICA 2M, OCCHIALI SOLIDALI PER LA LETTURA

Un occhiale ingrandente gratuito alle persone con vista fragile


MONTEBELLUNA - Le persone con gravi difficoltà di vista dovute a patologie quali ad esempio la maculopatia o la retinopatia diabetica, oggi, costrette in casa a causa dell’emergenza sanitaria, trovano ancor più difficoltà nello svolgere attività fondamentali come la lettura.
 
Per questo «Abbiamo pensato di fornire gratuitamente un occhiale ingrandente, provvisorio, da lettura, che possa rappresentare un aiuto per le persone con vista fragile, condizione che compromette l'autonomia e la serenità della persona – afferma Michele Jurilli, CEO di Fonda Vision Health Technologydi Genova – Il cuore del nostro lavoro è il benessere visivo. Per mantenere questo bene fondamentale invitiamo le persone a recarsi subito presso professionisti formati e qualificati. Per chi avesse difficoltà a uscire dalla propria abitazione, invece, siamo pronti a intervenire con il nostro #occhialeFondamentale, un occhiale di emergenza che inviamo direttamente a casa sostenendo il 100% dei costi»
 
Per ricevere l’#occhialeFondamentale basta collegarsi su www.iosonofondamentale.it ed effettuare il test di lettura proposto e inserire i dati per la spedizione. 
 
Terminata l’emergenza, la persona restituisce l’#occhialeFondamentale al Centro Ottico aderente all’iniziativa più vicino al proprio domicilio. Nella zona di Treviso ha aderito all’iniziativa Ottica 2M di Montebelluna.
 
Il progetto è realizzato congiuntamente a Federottica, l’Associazione Federativa Nazionale Ottici Optometristi. Il Presidente Andrea Afragoli interviene: «Federottica ha deciso di supportare questa iniziativa per aiutare le persone che al momento non possono recarsi presso il proprio ottico di fiducia». I centri ottici infatti sono aperti perché rientranti tra le attività di primaria necessità e capillari sul territorio «Ma, con #iosonoFondamentale, vogliamo essere di supporto per quelle persone che, affette da una ridotta capacità visiva di natura patologica accertata da un medico oculista, non possono uscire o comunque non possono recarsi in un centro ottico».
 
«La filiera dell’ottica si muove coesa per dare supporto a una porzione di popolazione fragile (Euretina stima oltre 5 milioni di persone affette da Maculopatia e Retinopatia diabetica), per arginare il disagio causato da questo momento particolare di emergenza - riprende Jurilli - Ognuno di noi è fondamentale per favorire il benessere visivo e migliorare per quello che può la qualità della vita delle persone. Invito quindi tutti all’azione a fruire del progetto #iosonoFondamentale».