Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo il blitz di dicembre, il Nas pone i sigilli all'immobile

SOTTO SEQUESTRO LA RESIDENZA PER ANZIANI CLAUDIA AUGUSTA DI CASALE

La struttura non era autorizzata ad ospitare non autosufficienti


CASALE SUL SILE - Apposti i sigilli alla Home Claudia Augusta di Casale sul Sile. I Carabinieri del Nas di Treviso hanno eseguito il sequestro preventivo dell’ex albergo trasformato in residenza per anziani. La struttura, però, non disponeva delle necessarie autorizzazioni per operare come una casa di riposo, in particolare per ospitare molte persone non autosufficienti. L’indagine condotta dai militari dell’Arma, inoltre, ha evidenziato altre irregolarità come la mancanza del certificato di prevenzione incendi e l’omessa comunicazione di quanti alloggiavano alle autorità di pubblica sicurezza.
I Carabinieri avevano già compiuto un primo blitz nella residenza nei pressi del Sile, il 20 dicembre scorso: durante quell’ispezione, tra l’altro, era stata accertata la presenza di 35 anziani, tra i 69 e i 99 anni d’età, 33 dei quali non autosufficienti. In quell’occasione, il sequestro era stato sospeso solo per le difficoltà di trovare una nuova sistemazione agli ospiti a ridosso delle festività natalizie.
Le famiglie degli anziani si erano però mobilitate dichiarandosi comunque soddisfatte del servizio fornito e opponendosi al trasferimento in altre strutture accreditate, anche per l’impossibilità di far fronte a rette che sarebbero state ben più onerose.
Ora però il Nas ha dato esecuzione al provvedimento emesso dal giudice per le Indagini preliminari di Treviso, Marco Biagetti, su richiesta della locale Procura della Repubblica. L’immobile è stato affidato in custodia al sindaco di Casale sul Sile e i servizi sociali del Comune, in collaborazione con le Ulss competenti, dovranno adesso provvedere alla ricollocazione di 29 anziani tuttora alloggiati alla Claudia Augusta.